Beautiful, il dubbio atroce sulla morte di Finn: spunta il segreto

0
294

Si preannunciano momenti di pura suspense a Beautiful: nuovi dettagli accendono i sospetti su un eventuale ritorno del marito di Steffy. Ecco le anticipazioni.  

Qualcosa non torna sulla morte di Finn a Beautiful. Dopo la tragedia che si è appena consumata nelle puntate americane della soap, si affollano dubbi e sospetti inquietanti. La dinamica è ormai nota: il medico, preoccupato per l’assenza di Steffy, decide di raggiungerla nel vicolo de Il Giardino. Arriva giusto in tempo per fare da scudo a sua moglie, salvandola dalla morte. Ma Sheila estrae una pistola e la punta contro la giovane Forrester durante un acceso confronto. Finn viene centrato al primo colpo. E poi? Qui sorgono le incognite.

Atmosfere da thriller sotto il cielo di Beautiful

Le immagini parlano chiaro: il medico cade a terra privo di sensi e Steffy pensa immediatamente ad allertare i soccorsi, ma Sheila le spara per impedirglielo. Sul posto arriva Deacon che, inconsapevole di quanto appena accaduto, crede di trovarsi sulla scena di una rapina finita male. Quindi chiama i soccorsi, che dichiarano Finn deceduto, mentre Steffy finisce in coma e al suo risveglio non ricorda nulla (crede addirittura di essere ancora sposata con Liam, e sarà quest’ultimo a riportare la figlia di Ridge alla realtà).

Così, Steffy comincia a ricordare sia Finn che Hayes, ma non quello che è accaduto, per cui non può indicare Sheila come assassina, in quanto non ha memoria della sparatoria. Ma la vera domanda, sollevata da una nutrita schiera di fan, è: Finn è davvero morto? Forse i produttori hanno in serbo l’ennesimo colpo di scena, e prima o poi il medico tornerà in carne e ossa. A far propendere per questa ipotesi ci sono vari dettagli: innanzitutto il fatto che non viene celebrato un funerale, poi l’assenza di immagini del corpo di Finn dopo la sparatoria non venga più mostrato.

E ai telespettatori più attenti non è sfuggito un altro indizio importante: Sheila è la madre biologica di Finn, ma Li Finnegan è colei che l’ha cresciuto e gli ha fatto da mamma. E al suo arrivo in ospedale tutto sembra fuorché una donna in lutto. Il suo atteggiamento denota solo rabbia e stanchezza. E dietro lo sguardo complice che la signora Finnegan scambia con il vice capo Bradley Baker potrebbe esserci un’alleanza segreta proprio per proteggere Finn. Insomma, gli elementi per essere quantomeno dubbiosi sul prosieguo della trama non mancano. Si accettano scommesse…