Flavio Insinna, l’imbarazzo durante l’incontro davanti a tutti: senza parole

0
400

Metti Flavio Insinna a tu per tu con Terence Hill: tra i due storici protagonisti di Don Matteo si  è creata un’atmosfera speciale, come spiega il noto conduttore romano.  

Il ritorno sul set di Don Matteo dopo ben vent’anni non ha lasciato indifferente Flavio Insinna. Il noto conduttore romano si cala ancora una volta nei panni dell’amato Comandante Anceschi, oggi colonnello, già apparso nella prima puntata della 13° stagione e che rivedremo anche nell’ottavo episodio ella serie. Mai come stavolta però Flavio Insinna si è emozionato durante le riprese. E in un’intervista con Tv Sorrisi e Canzoni spiega anche perché.

flavio insinna

L’emozione di Flavio Insinna di fronte a Terence Hill

Flavio Insinna ha voluto innanzitutto rendere omaggio all’attore simbolo di Don Matteo, Terence Hill, nell’anno che segna il suo addio alla fortunata serie Rai. “Quando me lo sono trovato davanti con la tonaca ho provato imbarazzo, quello di chi si vuole bene e si ritrova dopo tanto tempo”, ha confessato il conduttore. Ma l’imbarazzo è scomparso non appena i due si sono guardati negli occhi. E qualcosa di simile è successo anche durante l’incontro tra Insinna e l’attore, nonché amico di vecchia data, Nino Frassica nei panni del Maresciallo Cecchini.

L’attuale timoniere de L’Eredità, il popolare quiz pre-serale in onda su Rai 1, riconosce di dovere molto alla serie televisiva che lo ha accompagnato lungo la sua carriera, portandogli tanta fortuna e simpatia presso il grande pubblico. Per lui è stato un po’ come un graditissimo ritorno a casa. Quanto all’addio di Terence Hill alla serie, Insinna dice: “Ho capito che aveva ragione quando, con la sua grande sensibilità mi ha detto: ‘Flavio c’è un tempo per tutto’”. Ciò premesso, il conduttore non nasconde che spera ancora in un futuro ritorno di Don Matteo sul set. Ma ribadisce la sua posizione: “Devo dire che mi piace chi non rimane aggrappato alla poltrona”.

Last but not least, Flavio Insinna si è congratulato con Raoul Bova, che in questa nuova stagione raccoglie l’impegnativo testimone del protagonista ventennale della serie: “L’ho incontrato sul set e al trucco e mi è sembrato bello dentro e fuori e già entrato nell’armonia della famiglia di Don Matteo”. Non resta dunque che godersi gli sviluppi di una trama che, come sempre, non sarà priva di colpi di scena: tra la figlia del colonnello Anceschi, le novità di Anna e Marco e tante altre storie, la carne al fuoco non manca…