Loredana Lecciso sconvolta, il gesto di Al Bano fa piangere tutti: commozione generale

0
711

Al Bano Carrisi ha ancora una volta stupito tutti i suoi fan con un gesto di carità e sensibilità che ha fatto commuovere l’Italia intera.

Se ancora oggi, a distanza di oltre 50 anni dall’inizio della sua carriera, Al Bano è ancora uno dei personaggi più discussi in Italia c’è un motivo. Il cantante ha dimostrato in questi anni di essere una persona semplice, con valori familiari e personali importanti, capace di dire tutto ciò che pensa con franchezza e senza timore che questo possa metterlo in cattiva luce.

Albano accoglie famiglia ucrainaAnni fa, prima che il conflitto in Ucraina scoppiasse, Al Bano ha parlato in termini lusinghieri di Vladimir Putin. Il presidente russo è un suo grande ammiratore e l’artista italiano ha cantato esclusivamente per lui in quattro diverse occasioni. La stima era reciproca, al punto da portare Carrisi a spendere parole importanti per quanto Putin avesse fatto negli anni precedenti in Russia.

Una posizione aspramente criticata e che aveva spinto il governo ucraino ad inserirlo nella blacklist. Per un periodo infatti non era più permesso ad Al Bano di entrare ed esibirsi in Ucraina. Oggi la visione di Al Bano su Putin è ovviamente cambiata: il cantante non può accettare la guerra e l’invasione di uno Stato sovrano, ma soprattutto non riesce a concepire che per interessi geo politici si possa fare del male a dei civili.

Al Bano accoglie una famiglia ucraina in fuga dalla guerra

Dopo lo scoppio della guerra Al Bano ha preso una posizione apertamente contraria alla Russia ed ha anche dichiarato che dopo quanto è successo non andrà più ad esibirsi nel Paese est europeo. Come convinto cristiano infatti non può tollerare un’azione di tale violenza, una tragedia che poteva essere risolta in maniera pacifica e che oggi invece vede morire centinaia di civili ogni giorno.

Inoltre questo dramma tocca direttamente la sua famiglia e la sua compagna. Loredana Lecciso ha una cognata ucraina che in queste settimane sta vivendo con grande angoscia e ansia il conflitto. Sebbene la cognata sia riuscita a portare la famiglia stretta in Italia prima dello scoppio della guerra, nel suo Paese sono rimasti tanti amici e familiari che rischiano la vita ogni giorno.

Deciso a fare qualcosa di concreto, il cantante di Cellino San Marco ha deciso di aprire le porte di casa sua ad un’intera famiglia ucraina in fuga dalla guerra. Si tratta di una giovane insegnante con tre figli. Il più grande ha 18 anni, il mediano ne ha 16 e il più piccolo appena 7 anni. La famiglia ucraina rimarrà in casa sua finché ce ne sarà bisogno e per Al Bano si tratta già di membri della sua di famiglia, come ha spiegato a ‘Diva e Donna’: “Io ora mi sento responsabile di questi tre ragazzi e voglio trattarli come figli”.