Un Posto al Sole, il grave tumore irrompe sul set: attori sconvolti

0
527

L’attore della soap di Rai Tre ‘Un Posto al Sole’, Patrizio Rispo, ha parlato per la prima volta della sua dura lotta contro il cancro.

Protagonista di Un Posto al Sole sin dai primi ciak, Patrizio Rispo è conosciuto dal pubblico di Rai Tre e della soap più longeva della televisione italiana come il portiere del Palazzo Palladini. L’attore è molto amato dal pubblico, ma è anche molto riservato ed evita di condividere informazioni riguardanti la sua vita privata. Un’eccezione l’ha fatta di recente concedendo un’intervista al settimanale ‘Dipiùtv‘, al quale ha parlato della lotta contro il cancro che l’ha visto protagonista negli ultimi 6 anni di vita.

Patrizio Rispo malattiaL’attore ha scoperto di avere due tumori alla prostata quando aveva 59 anni. Da una visita di controllo fatta in occasione di una campagna di prevenzione contro il cancro. I medici hanno notato un valore sballato e dai successivi controlli sono emerse le due piccole masse tumorali. I medici gli avevano detto che doveva operarsi subito e l’attore aveva acconsentito a sottoporsi all’operazione seppure temeva potesse comportare dei rischi alle funzionalità dell’apparato riproduttivo.

Patrizio Rispo, il “Miracolo” e l’operazione

Alla fine però l’attore ha deciso di non sottoporsi all’operazione e spiega di averlo fatto perché sarebbe accaduto ciò che ritiene un miracolo. Mentre era sul letto operatorio c’è stato un blackout e l’operazione è stata rimandata. La sera, tornato in ospedale per l’operazione, ha scoperto che l’energia non era ancora tornata: “Lo interpretai come un segno del cielo, un segno di mia madre che all’epoca avevo perso da poco. Sì, per me lei no non voleva che mi operassi e così me ne tornai a casa”.

Quando l’intervistatore gli chiede se avesse affidato la sua salute ad un segno, l’attore risponde di sì e spiega: “Guardi, con il senno del poi quel segno io lo reputo un miracolo”. Qualche tempo dopo ha sottoposto il suo caso ad un noto oncologo il quale gli ha detto che l’operazione non era urgente e che poteva tenere sotto controllo la situazione finché necessario per poi operare quando sarebbe stato urgente farlo.

Dopo sei anni in cui ha convissuto con i due tumore, Patrizio Rispo si è fatto operare con una tecnica innovativa e meno invasiva e tutto è andato per il meglio: “Tutto è durato 35 minuti, il giorno dopo ero a casa e quello successivo sul set di Un Posto al Sole”. Ora l’attore sta bene e consiglia a tutti di sottoporsi ai controlli di routine perché la prevenzione rimane tutt’ora la più grande arma contro tutte le malattie.