Alberto Matano, l’amara critica: “Ci sono limiti che non vanno oltrepassati”

0
176

Alberto Matano senza peli sulla lingua: il conduttore de La Vita in Diretta è schietto e svela il limite che bisogna rispettare ad ogni costo.

La scelta di lasciare il Tg per condurre La Vita in Diretta è sembrata a molti un azzardo inizialmente e lo stesso Alberto Matano non sapeva se questa nuova avventura gli sarebbe piaciuta o se dopo un anno sarebbe tornato al suo vecchio lavoro. La prima stagione al fianco di Lorella Cuccarini non è stata semplice, tra i due conduttori non c’era buon feeling e fino all’ultimo non si sapeva quale sarebbe stata la scelta della Rai.

Alberto MatanoIn realtà le indicazioni date dal pubblico erano chiare: Alberto Matano piaceva al pubblico, dunque la trasmissione è stata lasciata nelle sue mani. Decisione che si è rivelata corretta, visto che negli ultimi due anni, con Matano da solo alla conduzione, è stato vinto il confronto diretto con Pomeriggio Cinque. Grazie al programma la notorietà del conduttore è cresciuta costantemente e la decisione di rendere pubblica la sua relazione ed il suo matrimonio con il compagno hanno ulteriormente aumentato l’affetto del pubblico nei suoi confronti.

Alberto Matano parla dei limiti che non vanno mai oltrepassati

In una recente intervista concessa a Radiocorriere Tv, Alberto Matano ha parlato della sua vita privata e di come la decisione di congiungersi in matrimonio al compagno l’abbia cambiata: “Qualcosa è cambiato certamente, penso a quello che è accaduto negli ultimi mesi anche per via dell’unione con il mio compagno, ai fotografi, ai paparazzi che ci inseguono. La cosa bella è l’amore delle persone”.

Successivamente il conduttore ha parlato del suo lavoro a La Vita in Diretta e della sua linea editoriale. Matano è contrario alla tv del dolore e cerca sempre di non speculare sul dolore delle persone e sui drammi che gli capita inevitabilmente di trattare: “Succede che ci sono limiti e confini che non vanno oltrepassati, succede che c’è il rispetto del dolore di una famiglia, di una madre, di una figlia. C’è un codice che cerchiamo di osservare e di non disonorare mai”.

Proprio la delicatezza mostrata da Matano in questi anni quando si è trattato di parlare di argomenti e situazioni drammatiche è ciò che gli ha permesso di acquistare la fiducia del pubblico e di essere considerato uno dei più affidabili nella gestione e nella condivisione delle notizia importanti o di cronaca nera. Un qualcosa che lo rende orgoglioso del lavoro fatto finora e che lo spinge a proseguire su questa strada.