Amadeus, l’annuncio inaspettato appena arrivato: ansia e commozione

0
273

Cosa accadrà nella gara dei Giovani? Quanti e quali saranno i cantanti in competizione? Già fervono i lavori nel cantiere del Festival di Sanremo 2023.  

Sono passati solo pochi mesi dal Festival di Sanremo 2022, il terzo consecutivo condotto da Amadeus, che ancora una volta si è rivelato uno spettacolo di enorme successo. E iniziano a trapelare già le prime indiscrezione sull’edizione 2023 della tradizionale rassegna canora, che vedrà nuovamente al timone il presentatore Rai.

C’è innanzi tutto una certezza: il regolamento dell’edizione 2022 di Sanremo Giovani è già stato reso noto e, proprio come accaduto nella passata edizione, metterà in palio tre posti per la categoria Campioni della prossima edizione dell’evento sanremese. Dopo aver superato una serie di passaggi, i 12 finalisti di Sanremo Giovani si esibiranno nella serata finale che avrà luogo al Teatro Del Casinò di Sanremo il 12 dicembre 2022 e sarà trasmessa in prima serata su Rai 1, come sempre negli ultimi anni. Amadeus dunque si prepara a un altro tour de force.

amadeus

Amadeus e la macchina di Sanremo che riparte

Lo scorso febbraio abbiamo visto salire sul palco del teatro Ariston Tananai, Yuman e Matteo Romano, che dopo essersi classificati nelle prime tre posizioni tra i Giovani nella sfida di dicembre si sono guadagnati un posto in gara con campioni del calibro di Elisa, Mahmood e Blanco e Gianni Morandi. Chi saranno i prossimi fortunati che avranno la grande opportunità di portare la loro musica sul più importante palco musicale italiano? I prossimi mesi saranno decisivi per la scelta dei nomi giusti e ovviamente di settimana in settimana ne sapremo di più. Una cosa è certa: neanche il Festival di Sanremo 2023 avrà la categoria Giovani o Nuove proposte direttamente al teatro Ariston.

Per il resto, regolamento alla mano, gli artisti in gara nel torneo dei giovani dovranno avere un’età compresa tra i 16 e i 29 anni. Amadeus ha già rilasciato le prime dichiarazioni in vista del nuovo Festival: “L’ascolto dei brani è tra i privilegi più grandi del Direttore Artistico – ha fatto sapere -. Sento la responsabilità di incidere sul futuro di tanti ragazzi. Sanremo Giovani è diventato negli anni un appuntamento imprescindibile per i nuovi talenti e lo dimostrano tante carriere vincenti”. E’ il caso di notare che in più occasioni le scelte del conduttore si sono rivelate azzeccate, basti pensare allo straordinario successo ottenuto da Mahmood e Blanco, pronti a partecipare all’Eurovision Song Contest, solo per fare un esempio. Ad maiora semper…