Amanda Lear, la morte del marito nel tremendo incendio della casa

0
1718

Amanda Lear ha parlato con il cuore in mano e fatto delle confessioni riguardo la morte di suo marito Philippe Malagnac.

La showgirl e cantante Amanda Lear ha avuto un grande dolore nella sua vita: una storia d’amore passionale e profonda troncata inaspettatamente da un tragico evento che le ha per sempre cambiato la vita e di cui ancora oggi porta le cicatrici emotive. Amanda amava Philippe Malagnac e parla sempre molto volentieri di lui, racconta della loro bella storia d’amore, del loro rapporto e di tutto il dolore per la sua perdita.

Questa volta ha parlato a cuore aperto al settimanale Chi, confessando il suo percorso verso l’accettazione del lutto e della morte di una persona così importante per lei e che la vita le ha strappato via senza pietà. Amanda ha anche ragionato, con Chi, sulla possibilità del rimanere ancora insieme, se Philippe fosse vivo o se forse avrebbero divorziato. Scopriamo in dettaglio che cosa ha raccontato.

Amanda Lear, le parole di dolore per Philippe Malagnac

Un terribile incidente domestico ha portato via Philippe Malagnac all’amore di Amanda Lear. Lei si trovava lontano dalla loro casa al momento del tragico incidente: un tremendo incendio ha distrutto la casa in cui abitavano e ha ucciso Philippe, lasciando Amanda sola nel suo dolore e a riflettere su un lutto che non l’avrebbe mai più abbandonata. Al settimanale Chi, Amanda ha confessato di aver fatto un percorso so psicologico di terapie per superare il luto.

amanda lear

“Spesso mi chiedo se parlo di lui come grande amore per via della sua morte improvvisa.” – ha raccontato Amanda – “Se non fosse morto, magari, oggi avremmo divorziato. Al mio analista ho chiesto per anni quando sarei riuscita a voltare pagina. Lui mi rispondeva sempre: ‘Mai’. I lutti si metabolizzano col tempo. Vanno vissuti. La rabbia si trasforma in disperazione per diventare, dopo un bel po’, accettazione.

Il terribile lutto ha profondamente cambiato la visione della vita di Amanda, che non si attacca ai beni materiali, come i soldi. Spende tanto, ha confessato, ma perché sa che i soldi vanno e vengono e degli oggetti materiali non rimane nulla che abbia del valore umano. Tutto quello che si può acquistare materialmente è in fondo effimero e di poco conto. Certi dolori rimangono con te per sempre e si impara piano piano a convivere con loro, ma ti possonon anche insegnare molto e contribuire a renderti una persona migliore, più consapevole.