Can Yaman, il duro attacco: non doveva avere successo, spunta la verità

0
1560

Can Yaman viene celebrato in Italia come un grandissimo talento, ma c’è chi mette in dubbio la capacità recitativa dell’attore turco.

Da quando Mediaset ha trasmesso le puntate della soap opera turca ‘Daydreamers‘, Can Yaman è diventato una celebrità anche nel Bel Paese. L’attore turco ha sicuramente catturato l’attenzione del pubblico femminile per via della sua bellezza e del suo fisico da culturista e di conseguenza i media nostrani ne hanno pompato la figura, facendolo diventare a tutti gli effetti una star.

Can YamanAd incrementare questa aura da grandissima stella del panorama cinematografico c’è stata lo scorso anno la storia d’amore con Diletta Leotta, di sicuro la donna del mondo dello spettacolo più amata e celebrata dagli italiani. Ancora oggi si parla di lui più per le presunte storie d’amore (da mesi si insiste su un presunto flirt con Francesca Chillemi) che per le fiction o i film in cui recita.

Sorge spontaneo chiedersi se questo successo, insomma, sia dovuto esclusivamente ad un aspetto fisico fuori dal comune o se oltre alla bellezza c’è anche del talento. Di sicuro la presenza scenica gli ha offerto possibilità lavorative, come il ruolo di Sandokan. Se questa fiducia verrà ripagata dalle prestazioni lo sapremo solo con il tempo.

Can Yaman sa recitare? La risposta di Cecchi Paone

La curiosità su quali siano le reali potenzialità di Can Yaman è sorta anche in una lettrice di ‘Nuovo Tv’ che ha chiesto un parere a riguardo ad Alessandro Cecchi Paone. La signora evidenzia come finora Can abbia recitato solo in soap opera turche, le quali sono chiaramente doppiate in italiano e dunque si capisce poco sull’intonazione e la credibilità che l’attore riesce a mettere nelle battute. Inoltre, trattandosi di lavori in cui non è richiesta una grande abilità espressiva, si capisce ben poco anche di questo altro aspetto essenziale per una valutazione.

In risposta alla signora, il curatore della rubrica ammette che al momento è difficile comprendere quali siano le reali capacità recitative del turco: “Credo si debba aspettare per lui l’occasione di un vero film d’autore. Finché farà solo fiction romantiche non sapremoa mai se è bravo oltre che bello”. Tuttavia aggiunge che la prima vera prova l’avremo a breve con il ruolo di Sandokan: “Lui sarà il protagonista e, a quanto ho capito, reciterà in italiano. Quello sarà un bel banco di prova per Can Yaman: finalmente potrà dimostrare se oltre ai muscoli c’è di più”.