Carolina Marconi, la scoperta terribile dopo il tumore e la chemio

0
336

Dopo avere sconfitto il cancro, la modella venezuelana ed ex gieffina Carolina Marconi deve combattere un’altra dura battaglia: ecco le sue parole. 

Si chiude una ferita e se ne riapre un’altra. Carolina Marconi è reduce da una durissima lotta contro il cancro, ma ora è alle prese con un altro grande dolore: “La chemio, in sostanza, mi ha reso sterile”, dice la modella venezuelana ed ex gieffina, rivelando di avere seri problemi a rimanere incinta dopo le pesanti cure a cui si è sottoposta negli ultimi due anni per guarire da un tumore al seno particolarmente aggressivo.

carolina marconi

Il dolore più grande di Carolina Marconi

Carolina Marconi si è confidata con il settimanale Chi, raccontando a cuore aperto il calvario che sta attraversando per realizzare il sogno di avere un figlio. “Prima di iniziare la chemioterapia, ho congelato un ovulo. Uno solo. Dunque, ho il 10% di possibilità di rimanere incinta: avrei dovuto congelarne 10, ma non potevo fare terapie ormonali con il tumore al seno, sarebbero state un accelerante per il male”, spiega.

E se il suo corpo rappresenta un ostacolo verso la maternità, la burocrazia non è certo di aiuto. La modella venezuelana ha dichiarato di recente di essere pronta anche a adottare un bambino, ma per la legge italiana ciò non è possibile. Senza l’approvazione della legge per il diritto all’oblio oncologico, chi è guarito dal cancro non può accendere un mutuo né adottare se non dopo molti anni. Oltre al danno anche la beffa, verrebbe da dire, ma tant’è.

Carolina Marconi in ogni caso non si dà per vinta. Porta avanti la sua battaglia insieme al compagno Alessandro, ma il ritorno alla vita di tutti giorni non è affatto semplice. Nell’ultimo post condiviso sul suo attivissimo profilo Instagram, l’ex gieffina ha svelato di essere cambiata, di avere difficoltà a dormire e di avere frequenti attacchi di panico per il dramma vissuto negli ultimi anni. “Ho ripreso la mia vita ma ho capito che purtroppo non sarà più quella di prima. A volte le cure ormonali ti portano ad avere sbalzi d’umore incredibili”, ha confessato sul web. “Altre volte – ha aggiunto – mi ritrovo a piangere mentre faccio la doccia. E’ dura, durissima ma è normale sentirmi così dopo tutto quello che ho affrontato”. Ciò detto, il mantra è sempre quello: “Non si molla un c***”. Il sogno di diventare madre prima o poi, in un modo o nell’altro, diventerà realtà.