Denise Pipitone è ancora viva? Le dichiarazioni che fanno sperare tutta Italia

0
840

Cosa sia successo a Denise Pipitone rimane un mistero: le dichiarazioni del PM che hanno fatto sperare tutta Italia.

Lo scorso anno di questi tempi l’Italia intera ha sperato che la scomparsa di Denise Pipitone potesse risolversi con un miracoloso lieto fine. In seguito ad una segnalazione arrivata dall’Ucraina, infatti, si è riaccesa l’attenzione mediatica sul caso della bambina scomparsa dal cortile sotto casa a Mazara del Vallo, avvenuta nell’ormai lontano 2004. La segnalazione si è rivelata l’ennesima pista falsa, ma l’attenzione mediatica sul caso e alcuni nuovi dettagli sull’accaduto hanno spinto la Procura di Marsala ad aprire una nuova indagine.

Alcuni audio di Anna Corona, infatti, hanno fatto sospettare che proprio l’ex moglie del padre di Denise potesse essere la colpevole del rapimento. In quelle settimane caotiche è anche emerso che la collega della donna aveva mentito sulla sua presenza a lavoro e dunque anche l’alibi che l’aveva fino a quel momento scagionata non era più valido. Purtroppo, però, le indagini non hanno portato a nulla di concreto e ciò che è successo alla piccola Denise è ancora un mistero. Anche la seconda indagine è stata infatti archiviata e al momento non ci sono novità significative sul caso.

Denise PipitoneQuando il giudice ha stabilito l’archiviazione delle indagini, la mamma di Denise Pipitone, Piera Maggio, ha pubblicato un lungo messaggio nel quale si augurava che le parole del PM fossero sincere e che le ricerche di sua figlia non sarebbero state interrotte. Le speranze della donna sono condivise da tutta Italia: il caso di Denise ha infatti colpito nel profondo l’intera Nazione e tutti sperano che ci sia un lieto fine.

Denise Pipitone è viva? L’ipotesi dell’ex PM Maria Angioni

A giugno dello scorso anno l’ex PM che ha gestito la prima indagine sulla scomparsa di Denise, Maria Angioni, ha condiviso le proprie ipotesi su ciò che è capitato alla bambina nel 2004. A suo avviso la bambina è stata prima rapita da un gruppo di persone e successivamente sottratta a questi da un secondo gruppo di persone. Le indagini che la Angioni ha portato avanti in maniera informale in questi anni l’avevano portata a pensare che Denise fosse ancora viva e che vivesse in un campo Rom con la figlia appena nata.

Una pista sulla quale più volte si è indagato e sulla quale si è tornati anche in questa occasione, ma senza che le indagini avessero alcun risultato concreto. L’ex PM però si è detta sicura delle informazioni e degli indizi di cui era entrata in possesso ed ha ribadito la sua idea che Denise sia viva anche in una puntata di Quarto Grado del 6 novembre scorso: “Io penso Denise sia ancora viva. Penso e me lo auguro, non ho la sfera di cristallo”. Quindi sulla pista Rom ha aggiunto: “Una bambina molto somigliante è stata vista, però non sappiamo nemmmeno chi fosse la signora con lei a Milano. Io sono convinta che se io reggo anche altri possono fare delle riflessioni, sono sicura che prima o poi anche altri faranno lo stesso”.

Pur non avendo certezza, insomma, che la pista rom sia quella giusta e tenendo aperta la possibilità anche alla pista tunisina, Maria Angioni ribadisce l’idea che Denise è ancora viva e spiega anche perché ritiene che sia così: “Se fosse morta sarebbe già uscita fuori perché qualcuno avrebbe già fatto trovare le tracce”.