Denise Pipitone, nuove accuse e veleni: la svolta nell’indagine

0
441

Svolta clamorosa nel caso Denise Pipitone: Milo Infante è sotto indagine. Ecco l’amaro sfogo del giornalista.    

La notizia può sembrare assurda, eppure è tutto vero: Milo Infante, uno dei volti più noti del giornalismo Rai, è attualmente indagato nell’ambito del caso Denise Pipitone. A lanciare la notizia in anteprima è stata nelle scorse ore La Repubblica, facendo riferimento a un’indagine aperta ufficialmente dalla Procura di Marsala. Il noto giornalista aveva usato il suo popolare profilo Instagram per raccontare dell’indagine che lo vede attualmente coinvolto. Ora per lui potrebbe mettersi male.

milo infante

Le parole di Milo Infante sul caso Denise Pipitone

Milo Infante si occupa da ormai diverso tempo, e in modo piuttosto approfondito, del drammatico caso della scomparsa della bambina di Mazara del Vallo, sparita nel nulla quel maledetto 1° settembre 2004 e mai più ritrovata.

Il giornalista ha trattato della vicenda in svariate occasioni nel corso della trasmissione che conduce su Rai Due, Ore 14. E forse sta proprio qui il problema: tanta attenzione sul caso Pipitone gli avrebbe attirato delle “antipatie” che a questo punto, purtroppo, saranno risolte in un’aula di tribunale.

Del resto, non più tardi dello scorso marzo il giornalista Rai, con un video pubblicato sul suo profilo Instagram ufficiale, aveva tenuto ad aggiornare i suoi follower in merito alle indagini. E in quell’occasione aveva usato parole non proprio accomodanti.

Dopo aver ricevuto una comunicazione ufficiale da parte della Procura di Marsala, il giornalista aveva scritto, deluso e amareggiato, che “i giudici indagano chi Denise l’ha cercata con tutte le forze. Giornalisti, ex pm, e non solo… Se qualcuno pensa che sia sufficiente per fermarci sbaglia. Continueremo a cercare Denise”.

Poi, in un altro video, lo stesso giornalista aveva lanciato un nuovo aggiornamento alla vicenda, annunciando che “l’onorevole Serracchiani presenterà presto la proposta di calendarizzazione della commissione di inchiesta su Denise”. Commissione che però, purtroppo, nel frattempo è “saltata”.

In tutto ciò Piera Maggio, mamma della piccola Denise, non ha mancato di esprimere il suo sostegno e la sua solidarietà a Milo Infante per tutto ciò che sta accadendo. La donna, che in tutti questi anni non ha mai smesso di combattere e sperare, ha dedicato al giornalista parole di vicinanza e affetto sui social: “Solidarietà e stima per Milo Infante. […] La mia forte sensazione è che ci sia la volontà di far cadere nuovamente tutto nell’oblio” aveva scritto su Facebook. Un esito, questo, da scongiurare a tutti i costi.