Doc nelle tue mani, l’allontanamento di Luca Argentero: pubblico senza parole

0
143

Doc nelle tue mani, l’allontanamento di Luca Argentero: pubblico senza parole per la svolta nella carriera dell’attore nato anni fa come concorrente del Grande Fratello.

Il 2022 è stato per Luca Argentero un anno di successi e conferme. L’attore ha prima conquistato i cuori degli italiani nei panni del Dottor Fanti in Doc 2, quindi ottenuto ruoli importanti come quello ne ‘Le Fate Ignoranti’ e in ‘Sandokan’ ed infine ricevuto la notizia che aspettava di più in assoluto: la moglie Cristina è nuovamente incinta e lo renderà padre per la seconda volta.

StrisciaPer qualsiasi uomo innamorato la gioia più grande è quella di sapere che la compagna lo renderà padre e lo è maggiormente per uno come Luca Argentero che da sempre sogna di poter costruire una famiglia numerosa con la donna che ama. Come se questo anno meraviglioso non bastasse, Luca ha ricevuto da qualche settimana un ulteriore regalo, una proposta lavorativa che certifica la sua definitiva consacrazione a star del panorama televisivo italiano: la conduzione di Striscia la Notizia.

Per la trentacinquesima edizione del programma satirico, Antonio Ricci ha deciso di cambiare ancora, congedando dopo un solo anno le veline che hanno calcato il bancone lo scorso anno, ma anche inserendo nuovi volti dietro al bancone del programma. Tra questi quello che sorprende e galvanizza è proprio quello di Luca Argentero, scritturato per aprire la nuova stagione al fianco di Alessandro Siani.

Luca Argentero lusingato dalla possibilità di condurre Striscia la Notizia

Raggiunto nei giorni scorsi dal settimanale ‘Tv, Sorrisi e Canzoni‘, Luca Argentero ha raccontato in che modo è stato coinvolto nel progetto: “Ricci mi ha presentato questa incursione per quello che è, un bell’esperimento, una settimana divertente. Mi ha detto che sarebbe stato un bel regalo per lui se avessi inaugurato la nuova stagione”. L’attore, però, precisa che in realtà la partecipazione allo storico programma è un regalo per lui e non per l’autore della trasmissione.

In un secondo momento Luca ha fatto professione di umiltà spiegando che non si sente in grado di gestire un’avventura così differente da quelle affrontate finora e che non avrebbe accettato nel caso in cui gli fosse stata data troppa responsabilità: “Ero molto felice di sapere che il vero polso della situazione lo avrebbe tenuto un autore di punta di commedie. Io posso fare da spalla, come è già successo a Le Iene con Enrico Brignano“.

Insomma Luca non si sente in grado di condurre un programma di questa importanza poiché non ha esperienza, ma sa di poter fare da spalla a qualcuno con l’esperienza e le capacità di Alessandro Siani. I due si conoscono solo di vista e in questi giorni hanno avuto modo di approfondire la propria conoscenza, cosa che probabilmente farà crescere la reciproca stima e magari nascere una bella amicizia.