Kate Middleton, spunta atroce verità sul figlio George: lei non voleva, l’hanno obbligata

0
590

La duchessa di Cambridge Kate Middleton è stata costretta a prendere una decisione sul figlio George che non avrebbe mai preso.

Diventare la moglie del principe erede al trono ha sicuramente molti vantaggi, ma la posizione che occupa Kate Middleton in quanto sposa di William comporta anche diversi obblighi. Da quando è diventata duchessa e futura regina d’Inghilterra, la vita di Kate è stata votata alla corona e tutto il resto è passato in secondo piano.

Kate MiddletonCome tutti i reali, anche la moglie di William è costretta a seguire un rigido protocollo che riguarda ogni aspetto della vita, il che consegue nel dover accettare delle limitazioni e dei sacrifici. Di recente è emersa la voce secondo cui Harry avrebbe parlato della cognata spiegando come questa sia in una specie di “prigione dorata”, nella quale non è mai realmente libera di fare ciò che vorrebbe.

Non è chiaro se il duca di Sussex abbia davvero parlato in questi termini della cognata, ma qualora l’indiscrezione dovesse rivelarsi vera non sorprenderebbe più di tanto. In primo luogo perché il secondogenito di Carlo e Diana ha già svelato alcuni retroscena non proprio piacevoli sulla casata reale e in secondo istanza perché non è una novità che all’interno di Buckingham Palace, come in tutte le altre corti rimanenti d’Europa, ci siano dei rigidi protocolli da rispettare.

Kate Middleton non è stata libera di scegliere il nome dei figli?

Tra le varie regole della famiglia reale c’è anche quella che riguarda la scelta del nome degli eredi. A differenza di quanto capita nelle normali famiglie, in quella reale britannica la scelta è legata a doppio filo alla tradizione della corona e ci dev’essere un omaggio ad uno degli illustri predecessori. La scelta è dunque ristretta ad un certo numero di nomi e così è stato anche per Kate e William.

Tra quelli a disposizione Kate e William avrebbero voluto utilizzare Alexander per il figlio primogenito, ma la decisione è stata lasciata a qualcun altro. Pare infatti che i duchi abbiano scritto i nomi “George” e “Alexander” in due fogli di carta e abbiano lasciato il compito di prendere una decisione al loro cagnolino Lupo (morto nel 2020). Proprio il cucciolo di casa ha annusato per primo il bigliettino con scritto George. Tuttavia il nome Alexander è stato messo in ogni caso, anche se non figura come primo nome.

Per quanto riguarda gli altri due figli, Charlotte (dal francese “Libera”) si chiama anche Elizabeth in omaggio alla regina e Diana in omaggio alla nonna scomparsa. Il più piccolo di casa, Louis (versione francese di Ludwing), è stato chiamato così in onore del padre, visto che Ludwing è il quarto nome del principe William.