Luca Zingaretti, la rivelazione della moglie Luisa Ranieri commuove tutti: “Vita stravolta”

0
225

Concluse le riprese di Lolita Lobosco, Luisa Ranieri ha svelato un retroscena che riguarda il marito Luca Zingaretti e l’amatissima serie.

Il 2022 è stato l’anno di Luisa Ranieri, quello in cui l’attrice napoletana ha raggiunto insieme la popolarità e l’acclamazione della critica. Conosciuta e amata anche prima di questo anno ricco di soddisfazioni, la moglie di Luca Zingaretti non aveva mai l’acclamazione plebiscitaria ed è rimasta sorpresa nel vedere quanto l’approccio del pubblico cambi dopo che un lavoro diventa popolarissimo come la fiction Lolita Lobosco.

Luisa Ranieri retroscena Lolita LoboscoIl ruolo che l’ha catturata maggiormente e che ha fatto uscire tutto il suo talento, però, è stato quello di Patrizia in ‘E’ stata la mano di Dio‘. A volerla per quel ruolo in cui interpreta una donna devastata dall’impossibilità di avere figli, è stato Paolo Sorrentino e di questo l’attrice gli sarà per sempre grata. A ‘Nuovo’, infatti ha rivelato: “Ho sentito dentro di me il suo bisogno e la sua disperazione, insieme al senso di solitudine estrema e alla follia che la travolge. Sono entrata di pancia e devo ringraziare Paolo per avermi voluta”.

Che Luisa abbia incarnato alla perfezione tutte le inquietudini e i sentimenti del personaggio è evidente a chiunque guardi il film e non è un caso se proprio questa interpretazione le è valsa il Nastro d’Argento come migliore attrice non protagonista. E pensare che la parte non voleva nemmeno accettarla, che è stato Luca Zingaretti a convincerla, dicendole ciò che ogni donna vorrebbe sentirsi dire dal marito: “Sei più bella nuda che vestita, i vestiti su di te sono di troppo. Più semplice sei, più il tuo corpo prende bellezza”.

Luisa Ranieri, la rivelazione su Lolita Lobosco: “Mio marito…”

Mentre l’Italia intera riconosceva il suo talento e ne ammirava la bellezza, Luisa era impegnata sul set di Lolilta Lobosco per girare le puntate della seconda stagione che andrà in onda il prossimo autunno. Un impegno che l’ha tenuta lontana da casa 5 mesi e mezzo, ma di cui è estremamente soddisfatta. Lolita è una donna che le piace, una donna di carattere che ha fatto grossi sacrifici per emergere in un mondo molto maschile come quello della Polizia e che adesso comanda un gruppo di uomini.

Il commissario della serie è una donna orgogliosa dei sacrifici fatti e del lavoro svolto, pretende il massimo rispetto sia per il suo ruolo che per la sua femminilità, aspetto al quale non vuole in alcun modo rinunciare nemmeno sul lavoro. Anche in questo caso il merito del ruolo è da attribuire in parte a Luca Zingaretti. Luisa ha infatti rivelato: “Luca aveva letto i libri e così gli è venuta l’idea di trarne una serie televisiva. Entrando nella mia vita Lolita mi ha letteralmente travolta, perché è un personaggio positivo e molto vitale”.