Lucia Goracci, chi è la giornalista che ha sfidato il talebano: “Guardami in faccia”

4
431

Un gesto rischioso quello di Lucia Goracci, ma che manda un messaggio forte: la donna ha deciso di sfidare uno dei militari talebani.

“Qui non ci sono diritti per le donne. Non siamo al sicuro”: queste le parole di un’anonima afghana che, nel corso delle settimane scorse, ha cercato di lasciare la sua casa per trovare rifugio in Europa. Alle donne è stato richiesto di coprirsi il volto e di non tornare al lavoro: a molte è stato consigliato di rimanere in casa, perchè i talebani “non sono abituati a vedere donne che passeggiano per strada”. Una situazione assurda che ogni giorno si fa sempre più pericolosa.

Leggi anche -> Tommaso Claudi, chi è il console italiano in Afghanistan: la sua storia

Nonostante tutto, però, c’è chi non si arrende: ora le donne (che il governo talebano vorrebbe mute, invisibili) stanno cercando di ribellarsi. Prima ToloNews, uno dei più conosciuti canali di notizie dell’Afghanistan, ha riportato sul piccolo schermo la conduttrice Miraqa Popal. Dall’attacco a Kabul, infatti, le donne erano quasi completamente scomparse dalla televisione afghana: il volto scoperto della Popal è stato un grande segno di rivoluzione da parte del telegiornale. Ora, un’altra donna nel mondo del giornalismo ha deciso di sfidare apertamente i militari talebani: l’italiana Lucia Goracci.

Lucia Goracci, la sfida ai talebani: “Perchè non mi guardi in faccia?”

Lucia Goracci è una giornalista, l’inviata italiana in Afghanistan. Il suo ultimo gesto è stato molto pericoloso, considerando il clima di oggi a Kabul: a volto scoperto, è andata ad intervistare uno dei militari talebani della Brigata Badri (il gruppo che usa le armi americane). Nel servizio, andato in onda su Rai 3, la Goracci rivolge alcune domande alla guardia prima di accorgersi di un dettaglio: l’uomo si rifiuta di guardarla.

Leggi anche -> Monica Contraffatto, l’incredibile storia dell’atleta che ha perso la gamba in Afghanistan

Coraggiosamente, quindi, Lucia Goracci ha chiesto al militare: “Perchè non mi guardi in faccia?”. L’uomo (armato fino ai denti) ha risposto con un semplice: “Non mi è permesso guardare in faccia le donne”. Purtroppo in quel momento la guardia indossava un paio di occhiali che gli oscuravano gli occhi; sarebbe stato interessante osservare il suo sguardo.

Lucia Goracci, l’importanza di avere qualcuno accanto: chi è il suo compagno Miki Stojicic

Nonostante i pericoli del suo lavoro, la Goracci grazie al giornalismo ha avuto l’occasione di conoscere una persona speciale: Miki Stojicic, il cameraman serbo che adesso è anche suo compagno di vita. Proprio perchè i due fanno un lavoro molto simile (e spesso sono costretti a stare lontano da casa a lungo), tra loro c’è una forte intesa. La Goracci ha spiegato in un’intervista a Il Tirreno di essere felice di aver finalmente incontrato qualcuno che la capisca e non la ‘soffochi’: “[Miki] mi riempie di consigli senza chiedermi in continuazione: ‘Quando torni?'”. La loro storia è la prova che, anche in mezzo alla guerra, si può trovare l’amore.

4 COMMENTS

  1. Excellent beat ! I would like to apprentice while you amend your site, how can i subscribe for a blog site?
    The account helped me a acceptable deal. I had been tiny bit acquainted
    of this your broadcast offered bright clear idea

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here