Marco Liorni, la mossa inaspettata stupisce: “Cambia tutto”

4
521

Secondo alcune indiscrezioni, da settembre ItaliaSì! dovrebbe cambiare orario: una novità che ha colto di sorpresa il pubblico di Marco Liorni.  

Alt, si cambia. O almeno così pare. L’affezionato pubblico di Marco Liorni dovrà forse prepararsi a una piccola rivoluzione: il 56enne conduttore romano, secondo varie indiscrezioni, da settembre andrà in onda con ItaliaSì! in un nuovo orario. A riferirlo è anche il sempre informatissimo magazine NuovoTv.

La nuova fascia oraria di Marco Liorni

Si tratterebbe di quasi tre ore di anticipo della messa in onda: anziché alle consuete 16:45, ItaliaSì! partirebbe alle 14:00Anche il titolo e il format dovrebbero essere modificati: il programma, dicono, si intitolerà ItaliaSì! – Discute e vedrà due squadre (quella del Sì e quella del No) impegnate a dibattere sui principali temi del momento.

Marco Liorni, grazie ai tanti programmi condotti, è un volto noto e amatissimo dal pubblico  – dopo gli esordi come conduttore di varie radio locali, è arrivato al successo alla fine degli anni ’90 grazie a Canale 5, partecipando prima come inviato e poi diventando conduttore di Verissimo – e saprà sicuramente affrontare con successo anche questo cambiamento.

Leggi anche –> Reazione a Catena, la campionessa annuncia querela: la risposta di Liorni

marco liorni

Leggi anche –> Marco Liorni, la verità sui dissidi con la moglie: “Dovrei smetterla…”

Alle 16:45 dovrebbe invece andare in onda un nuovo programma condotto da Serena Autieri e del quale ancora non si sa nulla. Marco Liorni in ogni caso ha di che rallegrarsi: ieri, lunedì 30 agosto, ha debuttato Caduta Libera con le nuove puntate dopo mesi di assenza, ma lui ha avuto la meglio su Gerry Scotti: Reazione a Catena ha giocato con 3.63 milioni di persone e uno share del 24.8% mentre Caduta Libera ha raggiunto uno share del 15.7%, guardato da 2.21 milioni di telespettatori. Nella medesima fascia preserale, sono rimasti stabili i numeri di Tempesta d’amore che si è dovuta accontentare di uno share del 4.3%. Ma questa, come suol dirsi, è un’altra storia…

4 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here