Nairobi: spari ed esplosioni in hotel di lusso, Al-Shabaab rivendica l’attacco

Ha provocato almeno 3 morti e 14 feriti l’attentato di Al-Shabaab al DusitD2 di Nairobi, in Kenya. Una fitta cortina di fumo si è sollevata a seguito di alcuni violenti scoppi. Il gruppo armato sarebbe composto da 4 terroristi. Diversi civili sono già stati evacuati, ma ci sarebbero ancora degli ostaggi. Si attendono ulteriori sviluppi

Attimi di puro terrore a Nairobi: un commando estremista ha assediato ferocemente il DusitD2 – albergo cinque stelle collocato nel quartiere Westlands della capitale keniana – generando un catastrofico scontro a fuoco che ha causato almeno tre morti e quattordici feriti.

Colpi d’arma ed esplosioni hanno dato origine a numerosi e devastanti incendi, i quali hanno coinvolto in particolar modo gli autoveicoli posteggiati nei paraggi, sollevando una densa nube di fumo nero che ha offuscato l’intero edificio.

Le forze di sicurezza sono riuscite a trarre in salvo diversi civili, ma – secondo quanto diffuso dalla stampa di Nairobi – i terroristi deterrebbero ancora degli ostaggi. Al momento, inoltre, alcuni lavoratori delle strutture adiacenti all’hotel sarebbero asserragliati nei loro uffici.

La cellula somala Al-Shabaab ha rivendicato l’attacco, specificando che gli attentatori in azione sono complessivamente quattro. “Stiamo conducendo un’operazione a Nairobi – ha aggiunto il portavoce militare del gruppo armato – otterrete ulteriori dettagli quando sarà finita“.

Direttore responsabile presso TrendingNews.it

COMMENTA