Paolo Conticini, la rivelazione su Christian De Sica e tutte le sue bugie

0
711

Paolo Conticini ha rivelato un aspetto della personalità di Christian De Sica che ha lasciato tutti a bocca aperta: cos’ha detto l’attore.

Christian De Sica è una delle istituzioni del cinema italiano. Figlio d’arte di quello che probabilmente è stato il più grande attore e regista del nostro cinema, ha scelto di percorrere una strada differente da quella del padre, dedicandosi principalmente alle commedie demenziali. Questo ha fatto credere a molti che fosse un attore di minor spessore rispetto ad altri, ma la verità è che Christian è un eccellente interprete, specie a teatro.

Paolo ConticiniLo sa bene Paolo Conticini, collega e amico che ormai da decenni collabora con lui sul set dei “Cinepanettoni“. Proprio la lunga collaborazione e i tanti anni passati sul set e fuori in compagnia di De Sica, hanno permesso all’attore toscano di conoscerlo a fondo. Di recente Paolo ha deciso di offrire al pubblico una versione inedita del celebre attore, raccontando un aspetto della sua personalità che potrebbe sembrare poco lusinghiero e che forse, se ciò che dice sulla permalosità di Christian è vero, non gli avrà fatto troppo piacere.

“Christian De Sica è un bugiardo”: il quadro affettuoso e  ironico di Paolo Conticini

A scanzo d’equivoci Conticini dice subito che può essere solo riconoscente professionalmente a Christian per l’opportunità che gli ha dato in questi anni. Quindi precisa che lo ritiene una persona meravigliosa, un buon amico, ma aggiunge che come tutti anche lui ha pregi e difetti. Insomma nemmeno un’icona del mondo del cinema come De Sica è esente da lati negativi e quando gli viene chiesto quali sono, l’attore risponde con schiettezza.

Prima di cominciate mette le mani avanti spiegando che è un buono e che gli vuole molto bene, quindi aggiunge: “È permaloso da morire però la cosa che lo caratterizza di più, e per la quale mi fa molto ridere, è il fatto che sia bugiardo”. Ma bugiardo in che senso?

Conticini sa che un’affermazione del genere senza che venga approfondita può essere fraintesa e strumentalizzata, quindi va nel dettaglio: “Ovviamente è in senso molto affettuoso. Lui usa le bugie per raggiungere uno scopo. Se vuol dire una battuta o raccontare una storia spesso racconta anche una bugia così per rendere la cosa più interessante. Infiocchetta la cosa, io conoscendolo a volte lo assecondo e sto al gioco”.

Si potrebbe dire, dunque, che Christian De Sica si lasci prendere dalla deformazione professionale, dall’esigenza che ha un attore comico di esagerare per rendere maggiormente interessante e divertente una storia. Un pregio professionale che nella vita di tutti i giorni diventa un piccolo difetto, nulla che possa in alcun modo fare cambiare l’opinione che hanno su di lui gli amici.