Sarah Maestri racconta il dramma della figlia: “Vive grandi difficoltà”

0
284

L’attrice Sarah Maestri ha rivelato il dramma prolungato vissuto negli anni passati che ha gravato sulla vita della figlia Alesia.

Divenuta nota al grande pubblico come Alice, personaggio amatissimo di ‘Notte prima degli esami’, Sarah Maestri in questi anni ha ribadito più volte la sua volontà di rimanere una donna single e indipendente. Donna dotata di una forte fede cristiana, Sarah attende con pazienza che si presenti alla sua porta il vero amore, quello con cui costruire una vita ed una famiglia insieme, ma se questo non dovesse arrivare non se ne farebbe un cruccio, consapevole che in quel caso vorrebbe dire che la sua vita doveva prendere quella strada.

Fino al 2012 Sarah Maestri era convinta che non sarebbe diventata madre senza aver prima contratto un matrimonio ed era certamente distante dall’idea di poterlo essere da donna single. Quella convinzione è cambiata quando un amico le ha chiesto di ospitare per qualche giorno una bimba bielorussa di 8 anni, Alesia. L’attrice era di ritorno da Medjugorje ed ha accettato la richiesta senza porre obbiezioni, ma anche senza pensare che questa scelta le avrebbe cambiato la vita.

Quei pochi giorni in compagnia della bimba le hanno fatto capire che voleva adottarla e che sarebbe voluta diventare sua madre. Il percorso per realizzare questo sogno, però, è stato lungo e tortuoso, nel frattempo la piccola è rimasta ospite di un orfanotrofio di Minsk ed ha sofferto a lungo coltivando la speranza di poter avere finalmente una madre.

Sarah Maestri, il dramma a lieto fine di Alesia

Raggiunta da ‘Diva e Donna’, l’attrice ha raccontato il difficile percorso che l’ha portata a diventare madre, spiegando che quel lungo periodo l’ha vissuto come se fosse stato una gestazione di sei anni: “Una gravidanza lunga sei anni. Ma è stata mia figlia Alesia, a scegliere me”. L’attrice svela che in caso di adozione internazionale la legge tutela soprattutto i diritti e gli interessi del minore e che dunque a scegliere di vivere insieme è stata proprio la ragazzina bielorussa che in questo 2022 ha compiuto 18 anni: “In quel tribunale bielorusso, nell’agosto del 2018, Alesia è andata vestita di bianco, come quando ci si sposa, e alla domanda del giudice se volesse diventare mia figlia ha risposto: ‘Da, Da, Da’, ha detto sì tre volte”.

Quando finalmente la burocrazia è stata ultimata e Alesia è diventata ufficialmente sua figlia, Sarah ha percepito chiaramente un cambiamento: “Ho capito che essere madre è una condizione assoluta, tu pensi sempre per qualcun altro, dal primo all’ultimo minuto della giornata”. Infine l’attrice ha rivelato che per la figlia l’inserimento in Italia è stato ed è tutt’altro che semplice: “Ha vissuto e vive grandi difficoltà. Altro che inserimento a scuola! Lei da subito, arrivata in Italia, è andata in terza media parlando e scrivendo solo in cirillico. Oggi è al secondo superiore. Ha imparato tantissimo, ma ciò che mi sconvolge è la cattiveria che ci circonda”.