Vite al Limite, la tragica storia di James King: dal carcere alla morte tremenda

0
265

Il protagonista di Vite al Limite, James King, ha vissuto una dura esistenza, gravata dal carcere e culminata con una morte prematura.

In oltre dieci anni di trasmissione, il pubblico di Vite al Limite ha assistito alle storie drammatiche di moltissime persone. Nonostante il passato ed il presente dei pazienti del Dottor Nowzaradan sia spesso tragico, ci sono alcune storie che rimangono maggiormente impresse di altre per via di ciò che porta i protagonisti a sviluppare la dipendenza da cibo che si traduce in obesità patologica.

james king mortoTra le storie che hanno maggiormente colpito il pubblico di Vite al Limite, negli scorsi anni c’è stata sicuramente quella di James King, all’epoca 46enne di Paducah (Kentucky) che aveva raggiunto il peso di 333 chilogrammi. Il dottor Nowzaradan è rimasto colpito dalla storia di quest’uomo, obeso sin dalla giovanissima età e costretto a vivere un’infanzia complicata a causa dei problemi di alcolismo della madre e all’assenteismo del padre.

I problemi familiari hanno causato degli scompensi nella vita di James, il quale sin da ragazzino aveva una forte rabbia che non sapeva come gestire. Proprio quella rabbia lo ha portato ad avere un atteggiamento indolente e menefreghista, a violare le regole e la legge, finché questa condotta illecita non lo ha portato a scontare un periodo di pena carceraria.

La tragica storia di James King: morto dopo l’espulsione da Vite al Limite

Come a tutti gli altri protagonisti del programma è stato offerto un percorso psicoterapico, una dieta e un programma di allenamento. Allergico a seguire qualsiasi regola, James ha violato qualsiasi imposizione e dopo 11 mesi all’interno della clinica si trovava con ulteriori 25 chili, per un totale di 358 chili. A quel punto è stato chiaro che non avrebbe avuto la forza necessaria per ottenere dei risultati ed è stato espulso dal programma.

Poco dopo l’espulsione James King viene ricoverato in ospedale per un problema al fegato che rischia di portarlo alla morte. Fortunatamente i medici sono riusciti a salvarlo, ma la sua salute rimane precaria. L’uomo cerca di perdere peso con una nuova dieta ed esercizi fisici, ma non riuscirà mai a perderne tanti da poter rientrare nella trasmissione.

A fine 2019 si sparge la voce secondo la quale l’uomo sarebbe morto, indiscrezione subito smentita dai familiari. Non passa molto tempo, però, prima che quella voce diventi realtà: nell’aprile del 2020 James muore lasciando la moglie, 6 figli e  19 nipoti a soli 49 anni. Ancora oggi non è stata rivelata la causa del decesso dell’uomo, ma James era afflitto da varie malattie e le sue condizioni di salute erano precarie ormai da anni.