Whatsapp, l’incredibile truffa sta facendo migliaia di vittime: come funziona

0
453

Anche Whatsapp è diventato protagonista di una nuova forma di truffa online: gli hackers riescono a convincere le vittime a fornire i propri dati personali, per poi rivenderli.

Whatsapp

Whatsapp, la piattaforma di messaggistica più diffusa in Italia, non è sempre sicura come si potrebbe pensare. Anche lì, infatti, è facile e frequente diventare vittima di truffa o imbattersi in chat potenzialmente pericolose per la privacy degli utenti coinvolti.

Whatsapp, le nuove truffe mettono a rischio tutti gli utenti

Tra i messaggi più pericolosi che circolano su Whatsapp ci sono quelli che regalano presunti codici sconto per marchi popolari in ambito d’abbigliamento e hi-tech. Dietro a queste chat, infatti, spesso possono nascondersi hacker e cybercriminali in grado di leggere i dati sensibili degli utenti che accettano di utilizzare buoni omaggio.

Leggi anche –> Novità Whatsapp: l’app per recuperare i messaggi cancellati

Tra le marche più coinvolte, a loro insaputa, all’interno di questo tipo di truffa ci sono Zara, H&M, MediaWorld, Euronics e Expert. Per il riscatto di questi buoni sconto, chiaramente falsi, ai lettori viene chiesta la compilazione di un apposito form. L’obiettivo dei malintenzionati che si nascondono in rete è quello di spingere le vittime a fornire spontaneamente dati personali e informazioni riservate, tra cui anche i dati delle carte di credito. Gli hackers si incaricheranno poi di rivendere tutti i dati raccolti a compagnie esterne a Whatsapp, che potranno usarli per i propri scopi illegali.

Potrebbe interessarti leggere anche –> WhatsApp, nuova policy: dopo il 15 maggio cambia tutto

Questo tipo di truffa su WhatsApp mette a rischio anche il credito residuo degli utenti. Attraverso queste comunicazioni fasulle via chat, infatti, i cybercriminali riescono ad attivare servizi a pagamento sui profili tariffari TIM, Vodafone e WindTre delle vittime.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here