William e Kate, paura per gli eredi al trono: rimangono tutti senza parole

0
1091

I duchi di Cambridge William e Kate hanno avuto un incontro ravvicinato e spaventoso con uno squalo al largo del Belize.

Questo sarà un anno importante per la corona britannica, visto che ad aprile la sovrana Elisabetta II compirà 96 anni e che in giugno celebrerà i 75 anni di regno. Un traguardo storico per la Regina, la prima della famiglia reale britannica a raggiungere un traguardo così importante nella centenaria storia della monarchia inglese. A festeggiarla ci saranno i figli e i nipoti con i rispettivi compagni, oltre ovviamente ai pronipoti e a tutto il popolo di sua maestà.

Ancora oggi c’è qualche dubbio sul fatto che alla celebrazione partecipino anche i duchi del Sussex. Harry e Meghan sono distanti dall’Inghilterra ormai da due anni e la frattura  tra loro ed il resto dei reali non si è ancora sanata del tutto. Il secondogenito di Carlo, però, farà di tutto per esserci anche perché è il preferito di Elisabetta II ed ha espresso in queste settimane il desiderio di conoscere di persona la nipotnia Lilibet Diana, l’unica che non le è stata presentata ufficialmente.

William e Kate, che paura durante l’immersione: lo squalo è passato veramente vicino

Chi non mancherà e non può mancare alle celebrazioni sono William e Kate. I duchi di Cambridge sono gli eredi al trono e da tempo si vocifera della possibilità che Carlo abdichi in loro favore rendedoli di fatto i futuri regnanti. Che si verifichi o meno questo gesto in favore dei duchi, dopo l’ascesa al trono di Carlo sarà il turno di William e Kate. In attesa di capire quale sarà il futuro sul trono, i duchi di Cambridge continuano a studiare da sovrani e in questi giorni si trovano in Belize per rinsaldare i rapporti con il Paese membro del Commonwhealth.

Si tratta di un compito affidato loro direttamente dalla sovrana e dunque di estrema importanza. Questo anche perché in passato tra il Regno Unito e le ex colonie ci sono stati degli attriti, con queste ultime che hanno accusato l’Inghilterra di aver schiavizzato le loro popolazioni. La visita è dunque un gesto di cortesia ma anche di diplomazia per rinsaldare i rapporti politici ed economici, rinveridere la fratellanza nata in seguito alla fine dell’imperialismo per come era stato impostato nei secoli precedenti.

Il viaggio ha comunque riservato a William e Kate anche momenti di relax e di piacere. I due reali si sono immersi nelle acque che bagnano il Belize per ammirare da vicino la seconda più grande barriera corallina al mondo. Durante l’immersione si sono avvicinati tantisismo ad uno squalo nutrice, una specie molto comune da quelle parti e solitamente non pericolosa per l’uomo. Il contatto ravvicinato con il re dei mari è stato sicuramente spaventoso, ma William e Kate sono riusciti a mantenere il consueto aplomb che contraddistingue i reali britannici anche in questo caso.