Al Bano è furioso, gravi accuse: una cosa assurda, manca serietà

0
1394

Al Bano non ha mai nascosto la sua opinione quando si tratta di politica, ma questa volta ciò che è successo in Parlamento lo ha completamente sconvolto: “Assurdo, manca serietà”.

Il cantante di Cellino San Marco aveva già parlato del momento che l’Italia sta vivendo in questi giorni: il Parlamento infatti in queste ore sta lavorando per decidere il nuovo Presidente della Repubblica (ruolo in cui Al Bano in passato aveva fatto sapere di voler vedere l’amico Berlusconi). Ora, anche se l’ex presidente del Consiglio dei ministri ha annunciato di aver rinunciato al Quirinale, il cantante non ha sicuramente perso interesse per la vicenda. Ciò che è successo durante le votazioni, però, non gli è piaciuto proprio per niente…

Al Bano

Come è già stato detto, questo è un momento molto particolare per l’Italia. In Parlamento in questi giorni si sta decidendo (tramite votazione anonima) il nome del nuovo Presidente della Repubblica. Una scelta così delicata però sembra essere stata presa decisamente sottogamba da alcuni parlamentari, che per scherzo o in segno di ribellione hanno deciso di scrivere come ‘candidati’ i nomi di alcuni personaggi famosi nel mondo dello spettacolo.

Leggi anche -> Gianni Morandi, rivelazione sul drammatico incidente: “Non sarei qui se…”

E’ così che a quanto pare qualcuno ha deciso di prendere poco seriamente il suo compito, facendo il nome di Claudio Baglioni, Nino Frassica, Amadeus, Alfonso Signorini… Sembrano essere stati nominati anche Francesco Totti, Mauro Corona, Bruno Vespa, Giuseppe Cruciani, Alberto Angela, Alessandro Siani, Dino Zoff, Carlo Mazzone. Tra tutti questi personaggi, uno in particolare non ha apprezzato di essere stato chiamato in causa: Al Bano Carrisi.

Al Bano, la rabbia contro i parlamentari: “Non fanno bene alla nostra Italia”

Ora che Berlusconi sembra non essere più una possibilità, Al Bano ha deciso di mostrare tutto il suo appoggio a Mattarella. Secondo il cantante, infatti, un ‘bis’ del suo mandato in questo momento delicato sarebbe la cosa migliore per l’Italia. “Se succederà andrò sotto al Quirinale a cantare l’inno” ha ammesso Carrisi in un’intervista rilasciata all’AGI. Come ‘seconda scelta’ il cantante di Cellino San Marco parteggia per Mario Draghi, che secondo lui con la sua professionalità “dà lustro all’Italia”.

Leggi anche -> Anna Tatangelo, matrimonio con Livio Cori: l’annuncio e il dettaglio da brividi

Insomma, Al Bano gradirebbe più serietà in Parlamento (e non è l’unico). ‘Scherzi’ come quelli di scrivere sulle schede elettorali i nomi di personaggi famosi (compreso lo stesso Carrisi) gli hanno fatto scappare un sorriso, ma non sono stati apprezzati. “Sono assurdità che non fanno bene alla nostra Italia” ha commentato il cantante. L’elezione secondo lui infatti “andrebbe trattata con molta serietà e anche con una certa celerità”.

Al Bano