Al Bano, la rivelazione spiazza tutti: è finita malissimo, l’addio prematuro

0
958

Il mitico Al Bano, cantautore e personaggio tv che non ha certo bisogno di presentazioni, a suo tempo non ha sostenuto la maturità: ecco perché. 

C’è un vecchio luogo comune, trito e ritrito ma con un indubbio fondo di verità, per cui chi sui banchi di scuola è svogliato, demotivato e un po’ somaro nella vita avrà probabilmente successo in termini di soldi, carriera e ascesa sociale, mentre i classici “secchioni” ligi allo studio e al senso del dovere, con pagelle esemplari, spesso diventano degli adulti frustrati, irrealizzati e sconfitti. Sorprendentemente, vale in parte anche per Al Bano…

al bano

L’indimenticabile maturità di Al Bano

“Ho fatto due anni per diventare insegnante delle scuole elementari, ma ero già più interessato alla musica e alle canzoni che ai libri di scuola”. Così racconta il cantante di Cellino San Marco all’agenzia di stampa Adnkronos. Non solo. Ben pochi conoscono la verità sul suo esame di maturità: “Io sono arrivato al secondo anno dell’Istituto magistrale e poi mi sono fermato perché sono stato bocciato”, ammette candidamente Al Bano.

Insomma, il buon Carrisi non ha mai tagliato il traguardo (ai suoi tempi ambitissimo) di un diploma di scuola superiore perché da adolescente era più interessato alla musica e alle canzoni che ai libri e ai compiti in classe. Ma anche il mood di quegli anni ha pesato, e non poco: “Alle magistrali erano tutti sintonizzati sul fattore ‘fare sciopero’ piuttosto che a studiare, inoltre io ero bravissimo in disegno e ricordo che ne feci uno per me e uno per una ragazza che a me piaceva molto e a lei misero 8 e a me 4”.

“A quel punto pensai – continua il cantante scherzando ma non troppo – ‘Questa è una vera ingiustizia! Ho lasciato gli studi a 15 anni e già cantavo, infatti il professore di religione e di musica mi invitò a cantare nella presidenza delle scuole magistrali”. E conclude: “Anni dopo chiesi la mia pagella e notai che avevo 4 in musica”. Incredibile ma vero. E a chi gli chiede se gli dispiaccia che non si sia mai diplomato, Al Bano conclude con una perla della sua personalissima filosofia: ”Mi sono diplomato all’Università della vita e lì a pieni voti”. Modestia a parte, forse è quella la cosa più importante.

Mai dire mai, però: chissà che presto o tardi il cantautore non stupisca tutti prendendo il famoso diploma. Magari prendendo spunto e ispirazione da Loredana Lecciso, che dopo tanto spettacolo e intrattenimento ha ripreso in mano la professione di un tempo: “Sono tornata a essere giornalista pubblicista e vorrei cominciare a fare piccole collaborazioni raccontando la Puglia, il mio Salento. Sto valutando alcune proposte”.