Esonero Andrea Pirlo, scoppia il caos alla Juventus: la decisione

1
1585

La Juventus ieri sera ha rimediato una sonora sconfitta contro il Milan: qual è adesso il futuro di Andrea Pirlo?

Continua il declino della Juventus nella stagione peggiore degli ultimi dieci anni. I bianconeri sono usciti agli ottavi di Champions League contro il modestissimo Porto, hanno perso la possibilità di confermarsi campioni d’Italia la settimana dopo contro il Benevento, anche se matematicamente solo settimana scorsa quando l’Inter ha conquistato aritmeticamente lo scudetto. Adesso si trova in lotta per un posto in Champions League, ma il gioco continua a non esserci ed i risultati fanno temere che questa qualificazione alla fine non arrivi.

Ieri sera c’era lo scontro diretto contro il Milan, di gran lunga la squadra (delle quattro che lottano per tre posti in Champions) con il calendario più ostico. Il risultato è stata una batosta clamorosa: i rossoneri hanno vinto nettamente 0-3 allo Juventus Stadium, superando in classifica i rivali e permettendo al Napoli di scavalcare i bianconeri in classifica. Una sconfitta che brucia sia in termini di classifica che in termini di orgoglio.

Leggi anche ->Paolo Rossi, la richiesta speciale nel testamento fa commuovere tutti

Juventus demolita dal Milan: quale il futuro di Andrea Pirlo

La sconfitta ha fatto infuriare la dirigenza della Juventus e i tifosi bianconeri che chiedono ancor prima della fine della stagione un esonero. Una possibilità che fino ad ora è stata sempre scartata dalla dirigenza, decisa quantomeno a far finire la stagione all’allenatore e prendere una decisione definitiva a bocce ferme. Tuttavia la cocente sconfitta contro il Milan potrebbe aver devastato psicologicamente il gruppo e potrebbe essere necessario un cambio in corsa.

Pirlo ieri sera ha dichiarato di non aver intenzione di lasciare l’incarico: “Non sto pensando di farmi da parte. Ho intrapreso questo lavoro tra tante difficoltà ma vado avanti. Penso di poter fare meglio e poter uscirne con la squadra. Continuerò a fare il mio lavoro finché sarò a disposizione della società, mancano tre partite”. In queste ore si parla sempre più insistentemente di un esonero lampo, con Tudor che prenderebbe il posto di Pirlo per le ultime tre partite della stagione nella speranza che il cambio dia la scossa necessaria a conquistare la Champions.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here