Carlo Conti, la rivelazione commovente: le “due mamme” del conduttore

0
260

La Festa della Mamma è il tema del giorno (anche) sui social network. E tra i vip che si sono ricordati della ricorrenza non manca Carlo Conti…  

L’hashtag #festadellamamma la fa da padrone in questa domenica 8 maggio 2022, lanciato e ripreso da comuni mortali e da celebrità del mondo dello spettacolo che hanno voluto condividere la loro riflessione di una figura – quella della mamma appunto – così importante nella vita di ognuno di noi.

carlo conti

I doppi auguri di Carlo Conti per la Festa della Mamma

“Le 2 mamme più importanti della mia vita: Lolette e Francesca ! W le mamme !!! Auguri a tutte le mamme: di ieri, di oggi e di domani”: così scrive Carlo Conti nel post pubblicato quest’oggi sul suo seguitissimo profilo Instagram, con un tris di cuori rossi tutti per le donne che tanto ama: ❤️❤️❤️. E l’immancabile hashtag #festadellamamma.

Carlo Conti e mamma Lolette erano indubbiamente legati da un rapporto speciale. Il papà del conduttore, che si chiamava Giuseppe, è scomparso quando lui aveva appena 18 mesi. Un’assenza importante a cui Carlo Conti pensa ancora oggi con tanto dolore. “Morì quando avevo 18 mesi, e proprio non me lo ricordo” ha confessato il popolare showman sulle pagine del Corriere della Sera.

Dopo la morte prematura del padre, dunque, Carlo Conti è stato cresciuto dalla madre, per la quale ha sempre speso parole di grande amore e gratitudine: “Mia mamma aveva dedicato la sua vita a me. A volte penso che se fosse stato il mio babbo a crescermi sarei un uomo diverso”. Purtroppo all’età di quaranta anni Conti ha perso anche l’amata mamma, che oggi ricorda così: “Mi fece da madre, ma soprattutto da padre. Non aveva una lira: aveva speso tutto in cure sperimentali, inutili. Avrebbe potuto gettarsi dalla finestra con me in braccio”. E invece, per fortuna sua e di tutti noi, non l’ha fatto.

“Era una donna dura, se necessario – ha aggiunto Carlo Conti -. Un giorno trovai un pacchetto di Muratti Ambassador sul frigo. Mi disse: ‘Prima che lo facciano gli amici, ho pensato di farti provare io’. Mentre accendevo, aggiunse: ‘Sappi però che il tuo babbo con il fumo c’è morto. Cominciai a tossire. È stata la prima e ultima sigaretta della vita’”. Ma “non mi sono mai sentito sfortunato” tiene a precisare il conduttore. E questo perché “mamma mi ha trasmesso la leggerezza e l’amore per la vita, oltre all’attenzione per chi aveva meno di noi”. Una lezione di cui lui, oggi al fianco di un’altra mamma speciale come Francesca, ha fatto tesoro.