Carolina di Monaco distrutta per il figlio Andrea: l’annuncio appena arrivato

0
655

Bello come un angelo, ipersensibile e con un’anima tormentata: Andrea Casiraghi, primogenito di Carolina di Monaco, 38 anni appena compiuti, è un caso unico nel suo genere: scopriamo insieme perché. 

Lo scorso 8 giugno Andrea Casiraghi ha compiuto 38 anni, ma l’evento è passato quasi sotto silenzio sui media tradizionali come sulle riviste di gossip. Il figlio primogenito di Stefano Casiraghi e Carolina di Monaco sfata da sempre i luoghi comuni di Corte. Fin da piccolo porta sul viso i segni di un tormento interiore – legato soprattutto alla morte del padre – che non ha potuto (né voluto) lasciarsi alle spalle. Col suo fascino innato, il portamento principesco e l’aspetto angelico, a soli 24 anni, nel 2008, era stato inserito dalla rivista Forbes fra i 10 reali più affascinanti al mondo. Oggi però è un’altra persona.

andrea casiraghi

L’incredibile storia di Andrea Casiraghi

Un po’ come la sorella Charlotte, Andrea Casiraghi è piuttosto insofferente alla vita di corte e all’aria che si respira nel Principato. Non a caso ha deciso da tempo di lasciare Palazzo Grimaldi per stabilirsi con la moglie Tatiana e i figli Sacha, India e Maximilian a Londra. Il principe e la modella colombiana si sono conosciuti nel 2006 nel corso di un’uscita tra amici e familiari, presente anche Charlotte. Tatiana infatti era amica della sorella di Andrea e il loro incontro è stato segnato dal destino.

Da quel momento i due non si sono più lasciati e in questi 16 anni hanno costruito una bellissima famiglia. Ma sono molto gelosi della loro privacy e tendono a non rivelare alcun dettaglio della loro storia, fatta salva qualche eccezione. In passato, per esempio, Tatiana ha rivelato che ama stare con i figli e che essere diventata madre l’ha arricchita e completata come donna. Eppure, nonostante la ricca eredità, non ha mai smesso un giorno di lavorare, con qualche dovuta parentesi per le gravidanze e l’educazione dei figli. Il figlio di Carolina ha invece un’altra filosofia di vita: al lavoro preferisce i ritmi lenti e blandi del Brasile e di Rio de Janeiro.

Non appena e ha la possibilità, dunque, Andrea scappa dai ritmi concitati di Londra per andarsi a rigenerare nelle atmosfere vacanziere del Sud America, tra sigarette, birra, giri in skate e cocktail vista mare. Con tanti saluti agli stantii rituali di corte. Tradizionalista in amore, quindi, ma sovversivo in famiglia. E nondimeno serio, fedele in amicizia, romantico in amore e protettivo con i fratelli minori. Una personalità così forte, complessa e sfaccettata che ha fatto mettere i capelli bianchi un po’ a tutta Monte Carlo (e non solo)…