Chiara Ferragni, mai così osé: la foto “vietata ai minori” lascia tutti senza parole

0
109

Stavolta Chiara Ferragni si è superata: i nuovi scatti condivisi pochi minuti fa sul suo Instagram sono veramente da bollino rosso.

Oggi è il primo giorno d’autunno, ma Chiara Ferragni ha deciso di celebrarlo a modo suo: scoprendosi là dove nessuno pensava che avrebbe mai osato, invece di coprirsi, coi primi freddi che iniziano a farsi sentire. Vedere per credere.

chiara ferragni

Il look ultratrasgressivo di Chiara Ferragni

Dopo la fase tutta Fedez e famiglia, complice la grave malattia che ha colpito all’improvviso il suo consorte, Chiara Ferragni è tornata a fare quel che le riesce meglio: provocare e sedurre. E, com’è nel suo stile, senza gradualità o mezze misure, ma mostrandosi in un inaspettato scatto che più trasgressivo non si può.

“This @chiaraferragnibrand mini sweater is 🥵 – si legge nella didascalia dell’influencer più famosa d’Italia – This was my Milan Fashionweek day 1: @fendi show, lunch with @heidiklum and @chiaraferragnibrand meetings 😇”. Fin qui niente di strano, ma basta spostare lo sguardo di pochi centimetri a sinistra, sulla carrellata di immagini proposte agli innumerevoli fan e follower, per rimanere a bocca aperta.

Forse ispirandosi alla campagna “capezzoli liberi” lanciata da Aurora Ramazzotti, rivisitandola in una chiave tutta sua, Chiara Ferragni si mostra in un maglioncino viola sui generis per un solo motivo (che però basta e avanza): non arriva neppure a coprire i seni.

Stavolta tutti sono rimasti spiazzati. “Nettamente oltre, fuorigioco” chiosa un utente di fronte alla sorpresa. “Da apprezzare la manica lunga” osserva sarcasticamente qualcun altro. E un altro ancora, sempre buttandola a ridere: “Alzando le braccia diventa scandalo 🤣”.

Che la trovata sia da ricollegare alle ultime uscite dell’influencer in tema di diritti civili e rispetto delle diversità? “Tanti diritti di cui oggi godiamo non sono un dono, ma una conquista – ha ricordato nelle scorse ore Chiara Ferragni -. E per quanto ci sembrino ovvi e scontati, possono essere messi in discussione, minacciati, ridotti, cancellati in qualsiasi momento. Il voto è uno dei pochi strumenti di cui disponiamo per proteggerli, per crearne di nuovi, per estenderli a chi oggi se li vede negati. E per decidere in che direzione debba andare il nostro Paese: se in avanti o indietro di decenni”.

E ancora: “Il diritto delle donne all’aborto, il diritto delle persone Lgbt a non essere picchiate, insultate, discriminate per il proprio orientamento sessuale, il diritto dei giovani a decidere della propria vita, il diritto di un bambino a sentirsi parte di questo Paese anche se figlio di stranieri, sono ragioni per le quali vale votare”. Chissà che la teoria non passi anche per l’abbigliamento…

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chiara Ferragni ✨ (@chiaraferragni)