Denise Pipitone, rivelazione: “Ho visto Anna Corona il giorno del rapimento”

1
387

La Vita in Diretta ha raccolto un’importante testimonianza sulla drammatica vicenda di Denise Pipitone: “Ho visto Anna Corona all’orario del rapimento…”. 

Nell’ultima puntata de La Vita in Diretta, il programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Alberto Matano, si è tornati a parlare del caso di Denise Pipitone, la bimba scomparsa il primo settembre 2004 a Mazara del Vallo e mai più ritrovata. La drammatica vicenda è stata al centro di numerosi colpi di scena nelle scorse settimane e oggi sono emersi altri importanti dettagli che potrebbero aiutare a capire cosa sia successo veramente quel maledetto giorno in cui la piccola Denise è stata persa di vista dalla sua famiglia.

I nuovi dettagli sul caso Denise Pipitone

L’inviata de La Vita in Diretta Lucilla Masucci ha intervistato Paolo, l’ex cuoco del Ruggero II, l’hotel nel quale lavorava Anna Corona, l’ex moglie di Piero Pulizzi, padre della piccola Denise. “Ci hanno chiamato di notte – ha spiegato lo chef – al comando dei Carabinieri dopo una settimana o dieci giorni dal rapimento. Il giorno della sparizione di Denise, ho visto Anna Corona a pranzo in hotel”.

Leggi anche –> Denise Pipitone, nuova lettera anonima accusa Claudio Corona

“All’orario di pranzo era lì con noi, mi sembra strano che sia stata lei. Non so se qualcuno abbia taciuto la verità .- ha aggiunto il testimone – . Se qualcuno ricorda cosa è accaduto, che parli. Anche se allora ha avuto timore di perdere il posto di lavoro”.

Leggi anche –> Denise Pipitone, spunta la stanza segreta nella casa di Anna Corona

Il signor Vito, proprietario dell’hotel Ruggero, ha invece dichiarato che “quel giorno ho visto Anna Corona, è stata in albergo fino a mezzogiorno. Il personale mangiava a quell’ora. Lo ricordo perché a pranzo lei prese una frutta buona che era per i clienti, io l’ho richiamata e gliel’ho fatto notare. Mangiò un uovo in padella. Fino a mezzogiorno sono certo che fosse lì, dopo non posso mettere le mani sul fuoco”. Sta agli inquirenti ora inserire questo ulteriore tassello nel puzzle della drammatica vicenda di Denise.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here