Elisabetta Gregoraci, la frase fa infuriare tutte le donne: qualcosa non torna nelle sue parole

0
214

Elisabetta Gregoraci torna a fare la “preziosa” con una massima che, di questi tempi, può scatenare un infinito polverone. Ecco le sue parole. 

Sotto la camicia niente, anzi tutto. Elisabetta Gregoraci torna ad affacciarsi su Instagram (ormai lo fa a cadenza giornaliera) con un nuovo tris di scatti bollentissimi: stacco di gambe imperiale che sbuca da sotto la camicetta, sguardo felino da ipnosi, fisico – ovviamente – più impeccabile e tirato che mai. Se a ciò aggiungiamo una citazione in didascalia che vorrebbe essere romantica, ma si presta a una lettura meno “consensuale”, ecco che il mix esplosivo è servito.

elisabetta gregoraci

Il pensiero politically uncorrect di Elisabetta Gregoraci

Anche questa volta, con le sue foto da capogiro, Elisabetta Gregoraci fa sognare tutti suoi fan (maschietti in primis, va da sé). Con indosso solo una camicetta di jeans, le fantasie (diciamolo: anche e soprattutto erotiche) spiccano il volo e le passioni si infiammano come un pagliaio d’estate. Anche perché verosimilmente là sotto la Eli non indossa niente.

In primo piano ci sono naturalmente le “grazie” naturali della showgirl calabrese: gambe perfette e affusolatissime, si direbbe chilometriche. Ed ecco che in un battibaleno cominciano a fioccare sulla sua bacheca like, baci e abbracci virtuali e gli immancabili messaggi d’amore da parte di un pubblico che pende letteralmente dalle sue labbra.

Nell’ovazione generale non manca però qualche sopracciglio alzato, complice una citazione che non è proprio un inno al femminismo: “Le donne sono fatte per essere amate, non per essere comprese” 💙, scrive Elisabetta Gregoraci nella dida che accompagna i suoi scatti. In che senso? E’ questo il punto. Considerare il gentil sesso come una specie più da coccolare e portare a letto che come un interlocutore dotato di raziocinio e autonomia giudizio col quale discutere, confrontarsi, magari anche litigare, nell’ottica di un confronto positivo e proficuo, può apparire come una lettura riduttiva che strizza l’occhio a certa retorica machista.

Ma, forzature a parte, probabilmente l’ex moglie di Flavio Briatore intendeva solo enfatizzare la componente affettiva e emotiva della dialettica di coppia, e quell’atavico bisogno di sentirsi amati senza se e senza ma che, a ben vedere, ci accomuna tutti. Lei stessa, in una lunga intervista rilasciata di recente al settimanale Chi, aveva espresso le sue considerazioni da femme fatale: “Sono una donna romantica, che si emoziona con le canzoni. Come sono con gli uomini? Sono molto esigente con loro, devono superare delle prove per conquistarmi…”.