Emma Marrone, confessione da brividi sulla malattia: “Non ero padrona di me stessa”

0
774

Nonostante la sua giovane età Emma Marrone può dire di aver provato il meglio e il peggio della vita. Ecco come ha affrontato i momenti più critici.    

Il rapporto con il suo corpo, le luci e le ombre della sua carriera, le emozioni per cui vale la pena di vivere: di tutto questo ha parlato Emma Marrone nel corso di una recente ospitata a Verissimo. E come sempre le parole della celebre cantautrice hanno lasciato il segno.

emma marrone

La testimonianza a cuore aperto di Emma Marrone

La prima puntata di Verissimo Le Storie ha riproposto l’intervista di Silvia Toffanin con Emma Marrone. La cantante ha parlato del rapporto con il proprio corpo, ammettendo di aver vissuto momenti critici soprattutto durante la malattia. “Ho sempre avuto un rapporto meraviglioso con il mio corpo”: è partita da questa premessa la confessione cui Emma si è lasciata andare nel salotto di Canale 5. “L’ho amato anche quando non ne ero padrona – ha sottolineato la cantautrice ai microfoni della Toffanin -, perché non sono stata bene ed ero in balia di farmaci, di medicinali e quindi non ero in grado di gestire i cambiamenti del mio corpo e lo accettavo, pensando anche a chi stava peggio di me”.

Come noto, Emma ha dovuto combattere per anni contro un tumore, ma non ha mai tenuta nascosta la sua battaglia ai fan, sebbene l’arrivo della malattia l’abbia mandata completamente nel panico, costringendola a prendersi un lungo stop dal mondo della musica.

“Anche quando non ero padrona di me stessa, del mio corpo, mi sono amata forse anche di più”, ha rimarcato l’artista sempre a proposito del rapporto con il suo corpo. Dopo di che ha raccontato cosa prova quando sale sul palco: “Ancora mi emoziono, mi tremano le gambe, mi si azzera la salivazione. Ma è normale, deve essere così: io vivo per quel momento di panico e per il momento successivo, quando il panico svanisce e ti senti potente, senti di valere qualcosa”.

Tornando alla malattia, in una toccante intervista rilasciata ai microfoni di Vanity Fair Emma ha ammesso: “Ho avuto paura, molta. Però non è la paura a provocarmi l’infelicità. Non lo è mai stata”. La cantante salentina avverte un magone quando ripensa a certi momenti della sua vita, ma l’orgoglio e la forza sono il suo asso nella manica: “So affrontare il malessere fisico e tutto ciò che è legato a una malattia, ma delle malattie o della morte, come tanti, ho paura anche io. E poi ho paura di fallire, di non riuscire a realizzare i miei sogni, di restare sola, di non essere amata, capita, apprezzata”. E’ anche questo, in fondo, a renderla un personaggio davvero unico.

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)