Enrico Mentana si ferma: la drastica decisione del giornalista stupisce tutti

0
955

Al centesimo giorno di guerra in Ucraina, il direttore del Tg La7 Enrico Mentana ha scelto di sospendere l’appuntamento quotidiano con i telespettatori: ecco perché. 

La guerra in Ucraina innescata dall’aggressione russa sta assumendo sempre più i contorni di un conflitto di logoramento. Tutti noi ormai siamo assuefatti al triste bollettino giornaliero di bombardamenti, morti, feriti, e dispersi. In questo scenario, il direttore del Tg La7 ha preso una decisione drastica quanto inaspettata.

enrico mentana

L’annuncio di Enrico Mentana via social

Oggi, 3 giugno 2022, la guerra in Ucraina è arrivata al suo centesimo giorno. Ed è superfluo dire che non c’è nulla da festeggiare, anzi… Purtroppo le notizie sono sempre più uguali a se stesse, in assenza di una vera svolta sul tavolo delle trattative. Per questo Enrico Mentana ha deciso dire basta ai suoi speciali del TgLa7 delle ore 17: l’ultimo appuntamento i andato in onda questo venerdì, e poi stop. Il direttore lo ha annunciato con un post su Facebook nel quale spiega le ragioni della sua scelta.

“Oggi – scrive il noto giornalista -, nel centesimo giorno di guerra, completiamo almeno per ora i nostri appuntamenti quotidiani delle 17. È giusto così, ora che il conflitto si fa scontro di logoramento. Di fronte a notizie importanti saremo pronti a riaprire lo speciale. Adesso, per, è bene concludere. Qui voglio ringraziare – oltre a voi – chi ha lavorato fuori dalle inquadrature, rendendo possibile queste 300 ore di informazione. Arrivederci!”.

Si concludono così questi cento giorni in diretta, festivi compresi, per tre ore ogni pomeriggio, dalle 17.00 all’edizione del Tg delle 20, condotta sempre da Mentana: ci si chiedeva ormai quanto ancora il direttore volesse tenere aperto questo spazio nel daytime pomeridiano, introdotto il giorno stesso dell’invasione russa dell’Ucraina, lo scorso 24 febbraio, e diventato un contenitore di analisi e di approfondimento con un compagno di viaggio fedele e competente come Dario Fabbri. Senza ovviamente dimenticare il fondamentale aiuto della redazione del Tg, degli inviati, dei commentatori italiani e stranieri.

Un ringraziamento, quello del direttore Mentana, sentito oltre che dovuto, tanto più che nel corso di questi mesi – e soprattutto negli ultimi giorni – non è mancata qualche parola polemica – anche nei confronti dell’editore (“Non si può risparmiare su tutto…”) – nel corso delle dirette. Oggi i tempi sono maturi per una sospensione della striscia di approfondimento, ma tutti si tengono sempre pronti a riaccendere i riflettori in caso di sviluppi – si spera positivi – da seguire da vicino. “Grazie a tutta La7 e a Enrico Mentana che racconta e ha raccontato sempre con costanza il conflitto. Uno sforzo dovuto, ma straordinario, in un momento così tragico della nostra storia. Al servizio del pubblico, come dev’essere”, ha chiosato il direttore di rete Andrea Salerno.