“Arrestate Fabrizio Corona”, l’appello disperato: cosa ha fatto al figlio Carlos

0
568

Dopo essere tornata a vivere da Fabrizio Corona, sui social Nina Moric ha lanciato un appello disperato: “Chiedo la sua carcerazione!”.

La settimana scorsa in molti sono tornati a parlare della coppia formata da Nina Moric e Fabrizio Corona: nonostante i due non abbiano ripreso la loro relazione sentimentale, avrebbero comunque deciso di tornare a vivere sotto lo stesso tetto per il bene del figlio Carlos Maria. Oggi però sembra che le cose abbiano preso una piega preoccupante: sui social la Moric ha lanciato un appello disperato dopo aver perso i contatti sia con il figlio che con Corona.

Nina Moric Fabrizio Corona

“Da madre mi vergogno di fare questo appello” così iniziano le storie di Nina Moric. “Carlos soffre di psicosi transitoria/accutea. Deve essere curato! Non ha il telefono e nessuno mi risponde dalla parte paterna. Se non prende i farmaci associati con l’analisi comportamentale cognitiva, sarà la sua fine. Vi prego aiutatemi, mio figlio ha bisogno! Per favore”. Il tono allarmato peggiora di messaggio in messaggio: anche se non si sa esattamente cosa stia succedendo, sembra proprio che il figlio sia con il padre e che non risponda al telefono.

E’ qui però che la Moric inizia a parlare del padre del giovane, accusandolo direttamente di essere la ‘rovina’ del figlio. “Qualcuno che ha umanità deve fermare Fabrizio Corona! […] Purtroppo chiedo la sua carcerazione, Carlos deve essere salvato!”. Gli appelli continuano per un po’: frasi bianche su sfondo nero, semplice, in cui ‘da mamma’ Nina Moric prega il suo pubblico di denunciare Corona. ”

Nina Moric, l’appello per salvare il figlio da Fabrizio Corona: “A costo della mia morte”

Carlos non deve essere criticato” continua la donna. “E’ solo vittima del male che deve essere fermato. Che io sia bruciata, ma lui deve essere salvato! Fabrizio Corona in galera o in un posto lontano da lui”. Le storie continuano su questo tono, fino ad un’affermazione inquietante: “La sua libertà a costo della mia morte”.

Dopo una serie di storie dal contenuto decisamente allarmante, sembra che la Moric abbia ‘cambiato idea’. Prima ha pubblicato una serie di video (corti, da appena pochi secondi l’uno) mostrando il suo gatto sul tappeto di casa, poi un selfie a letto, coricata tra le coperte. Sembra che tra un appello e l’altro sia successo qualcosa, perchè il tono del suo ultimo messaggio è molto più arrendevole. “Sai cosa vi dico! Alla fine io cosa posso fare se il figlio è uguale al padre. Scusatemi” conclude la donna. Poi, un insulto (rivolto non si sa se a Corona o addirittura a Carlos Maria): “Ma va faaa… poetico [anche se alcuni pensano che intendesse scrivere ‘patetico’]”.

Nina Moric Fabrizio Corona