Gianni Morandi, tutti in lacrime per lui: il triste annuncio appena arrivato

0
386

Gianni Morandi ha appena condiviso una foto impressionante sui suoi profili social: ecco cosa è successo all’intramontabile cantante.      

Come molti di voi ricorderanno, più di un anno fa Gianni Morandi – un artista che non ha certo bisogno di presentazioni – ha subito un brutto incidente domestico che gli ha arrecato una grave ustione alla mano. Solo ora il cantante ha tolto le bende anche in pubblico alla mano destra, la più danneggiata, lasciando a bocca aperta i suoi fan.

gianni morandi

Uno spiacevole inconveniente per Gianni Morandi

Gianni Morandi nei mesi scorsi ha dovuto affrontare una vera e propria battaglia per recuperare l’uso delle sue mani (anche se la sinistra è apparsa sin da subito meno grave). Ci è voluta molta pazienza, determinazione e perseveranza, ma ora il peggio sembra essere passato.

Oggi la mano destra del Gianni Nazionale mostra ancora i segni delle ustioni patite nel marzo 2021, e resta visibilmente gonfia, ma la gioia dell’artista è comunque incontenibile. “1 settembre. Voglia di urlare!!!!!! Autoscatto”, ha scritto Morandi, con una foto di lui in primo piano mentre si lascia andare a un urlo liberatorio. Effetto estetico a parte, l’importante è che sia riuscito a recuperarne l’uso.

E va da sé che tra i commenti in calce al post sono tantissimi i messaggi di sostegno, solidarietà e incoraggiamento. Tra parole di vicinanza e affetto, ma anche compassione per tutta la sofferenza che il loro beniamino deve aver patito, sono in molti ad elogiare il coraggio e il senso di riscatto che questa foto trasmette. E c’è chi ha associato l’urlo a quello che deve aver passato durante e dopo l’incidente.

“Secondo me, hai ancora tanta sofferenza”, si legge in un’esternazione di un fan. “Porca miseria la mano Gianni… L’importante che ne hai recuperato l’uso intanto poi per guarire del tutto ci vorrà del tempo” osserva qualcun altro. E un altro ancora: “Ciao Gianni, oh le tue grandi mani che ho stretto tante volte alle fine dei tuoi concerti. Mi emoziona vederle, perché ho temuto di non poterle più stringere. Ma vedo che tutto sta per andare a lieto fine. Sono felice”. E così via: “Ciao Gianni vedo che le ferite stanno guarendo bene. Penso che devi aver sofferto tanto”, “Carissimo Gianni nel vedere questa foto penso a quanta sofferenza hai passato”, “Ciao Gianni ho visto la tua mano hai sofferto tantissimo e un grido liberatorio ci vuole”. Magari da trasformare ancora una volta in musica…