Harry nella bufera, la rivelazione lo imbarazza: adesso cambia tutto

0
354

Il Principe Harry è finito nel mirino dei dipendenti della BetterUp per il compenso astronomico che gli ha offerto la società.

La fuga del Principe Harry dall’Inghilterra ha tenuto e tiene ancora banco. Il Duca di Sussex ha rivelato di aver lasciato la propria terra e il ruolo all’interno della corte reale per proteggere la moglie dall’asfissiante pressione dei media. Meghan Markle era caduta in depressione e il figlio di Diana ha temuto di perdere la seconda donna che ha amato di più nella vita dopo la madre.

La decisione ha comportato una spaccatura con i familiari, la Regina gli ha imposto di lasciare gli incarichi ufficiali e gli ha tolto anche le onorificenze militari a cui teneva moltissimo. A quel punto c’è stata una vera e propria spaccatura, acuita dalle dichirazioni che i Sussex hanno rilasciato ad Oprah, nelle quali accusavano non solo la stampa britannica ma anche la Royal Family di non averli protetti. Inoltre è stata avanzata un’accusa di razzismo nei confronti di un membro della famiglia mai specificato.

A quel punto sembrava che per Harry si fosse aperta una nuova vita negli Stati Uniti. Non solo i contratti milionari con Spotify, Netflix e altri network televisivi, ma anche un ruolo di grande importanza nella società della Silicon Valley, BetterUp. Si tratta di un’azienda fondata nel 2011 che si occupa di training e coaching per la salute mentale.

Al Principe è stato offerto il ruolo di supervisore delle attività della compagnia, dunque un vero e proprio lavoro in un campo che da sempre lo ha appassionato e interessato. L’azienda era convinta che avere un frontman come lui avrebbe aiutato la crescita economica e mediatica dell’azienda, promuovendo al contempo l’importanza della salute mentale e della sua salvaguardia.

I dipendenti della BetterUp contestano il Principe Harry

A distanza di un anno dall’assunzione del Principe, il rapporto idilliaco tra questo e l’azienda sono stati incrinati dalle proteste dei dipendenti. Insomma non c’è pace per il duca, proprio adesso che i rapporti con i familiari sembrano appianati torna al centro di contestazioni. L’agitazione sindacale di questi giorni è stata generata dalla decisione dell’azienda di ridurre di un terzo lo stipendio dei lavoratori, scelta che ovviamente ha causato violenti malumori. La principale critica mossa all’azienda è che si sta spendendo troppo per lo stipendio dell’illustre dipendente inutilmente.

In un’intervista rilasciata al ‘Daily Best‘, uno dei lavoratori ha dichiarato: “Molti di noi sono addolorati. Vorrei dire che il mio cuore è spezzato. Ci hanno trasformato in merce”. Quindi ha aggiunto anche: “Se sto facendo coaching non voglio essere focalizzato sulla valutazione che otterrò. Da una prospettiva etica siamo qui per aiutare i clienti, non per avere like”. Infine sul ruolo del principe e sulla gestione degli stipendi, i lavoratori sottolineano come il compenso (decidamente più alto del loro) di Harry non è mai stato in discussione e non è stato compreso nei tagli di questo periodo.

principe harry