Liliana Resinovich, il ruolo del marito: la terribile verità

0
1687

Rimane aperto il mistero sulla morte di Liliana Resinovich, il cui corpo è stato ritrovato in un boschetto. A parlare ora è il marito della donna.

Secondo l’autopsia, Liliana Resinovich è morta pochi giorni dopo essere scomparsa. Mentre la famiglia si affannava a cercarla (e c’era chi parlava di allontanamento volontario), il suo corpo è stato abbandonato in due sacchi neri in un’area boschiva. Ora sembra che sia in corso una disputa tra il fratello della Resinovich ed il marito Sebastiano Visintin. L’uomo infatti avrebbe voluto procedere con la cremazione della donna, mentre la famiglia ritiene che invece possano essere trovate ancora prove.

Liliana Resinovich

“Visintin aveva manifestato l’intenzione di procedere alla cremazione” ha fatto sapere il legale di  Sergio Resinovich, fratello di Liliana. “Noi siamo intervenuti con una diffida, anche in vista di possibili esigenze di indagine”. Questo non sarebbe l’unico punto su cui la famiglia della donna ed il marito sono in disaccordo. Sempre secondo l’avvocato di Resinovich, infatti, i parenti di Liliana avrebbero preferito un funerale privato… contrario alle idee che aveva invece Sebastiano Visintin per la cerimonia.

Leggi anche -> Gianmarco Pozzi, come è morto davvero: ipotesi omicidio, tutti gli errori nell’indagine

Secondo la prima autopsia Liliana Resinovich sarebbe morta a causa di uno “scompenso cardiaco acuto”. Nessun trauma, nessun segno di violenza: l’anatomopatologo non ha trovato prove certe che si sia trattato di omicidio. Eppure, nonostante si sia parlato a lungo della possibilità che si tratti di un suicidio, questo non spiegherebbe come il corpo sia arrivato (avvolto in due sacchi) fino al boschetto dell’ex ospedale psichiatrico di San Giovanni.

Liliana Resinovich, parla il marito: “Troppe chiacchiere”

Intervistato da Mattino 5, Sebastiano Visintin (accompagnato dal suo legale) ha spiegato come mai volesse procedere con la cremazione della moglie. A quanto pare in passato l’uomo avrebbe espresso questa preferenza a Liliana: “Anni fa […] le avevo detto ‘Lilli, se dovesse succedermi qualcosa vorrei essere cremato'”. In quell’occasione la donna gli avrebbe confessato di avere la stessa idea: “Lei mi fa ‘anche io voglio questo'”.

Leggi anche -> Liliana Resinovich, svolta nelle indagini: spunta verità sconcertante

C’è chi, a quanto pare, ha iniziato a guardare con sospetto proprio il marito di Liliana Resinovich: a dirlo è proprio lui che, intervistato dai giornalisti di Chi l’ha visto, si è lamentato dei pettegolezzi. “Sai cos’è? Ci sono troppe chiacchiere, solo chiacchiere… Io spero di venire nel vostro studio un giorno, ci tengo a venire nel vostro studio. Mi piace la vostra trasmissione”.

Liliana Resinovich