Lino Banfi, la commovente verità sulla moglie: piangono tutti per le sue parole

0
440

Lino Banfi continua ad avere un seguito eccezionale, merito della sua carriera ma anche del suo modo di essere semplice e sincero.

Negli anni ’70 -’80, il pubblico italiano ha conosciuto Lino Banfi come protagonista dei film di “Serie B“, quelle commedie sexy all’italiana che andavano per la maggiore e che venivano prodotte senza soluzione di continuità. Si trattava di film a basso budget e diretti ad un pubblico alla ricerca di ore di spensieratezza e comicità semplice. Oggi, forse per la nostalgia di quel periodo, le si guarda con occhio diverso, con affetto.

In quei film Lino Banfi si trovava attorniato da donne bellissime e protagonista di sketch a sfondo sessuale. Forse per questo oggi le vede come un capitolo necessario ma chiuso e da dimenticare della sua carriera. Sì perché nella vita di tutti i giorni Lino è un uomo che non ha alcun interesse per la trivialità e per la contemplazione bavosa delle belle donne. L’attore pugliese è un uomo innamorato sin dalla giovinezza e non lascerebbe la moglie per nessun motivo e nessun’altra donna.

Lino Banfi, le bellissime parole sulla moglie commuovono tutti

Uomo cresciuto con valori cristiani e tradizionali della nostra terra, Lino Banfi non è solo profondamente innamorato della moglie, ma è anche fortemente legato al concetto religioso del matrimonio. Negli ultimi anni ha sperimentato con mano quella promessa fatta all’altare davanti a Dio e ai testimoni, diventando una presenza fondamentale per la moglie anche nella malattia. La donna è malata di Alzheimer e ogni giorno dimentica sempre più dettagli della sua vita. Lucia, così si chiama la moglie di Pasquale Zagaria, ha paura che un giorno si dimenticherà di lui, dell’amore della sua vita, e lui cerca sempre di tranquillizzarla.

In una recente intervista concessa a ‘Diva e Donna’, l’attore ha rivelato: “Abbiamo appena celebrato le nozze di diamante. Nessuno dei due può concepire la vita  senza l’altro, è il nostro tema attuale, ne parliamo 5-6 volte al giorno”. Quando gli viene chiesto se in queste discussioni sono giunti ad una soluzione, l’attore risponde: “La domanda ci viene spontanea, come facciamo? Lei mi dice: ‘Non devi morire prima tu di me’, ed io le rispondo: ‘Cercherò, ci proverò’. Andiamo avanti così. La trasformiamo in uno sketch”.

Confessione quella di Lino Banfi che fa commuovere, perché esplicita più di qualsiasi parola quanto sia potente l’amore che prova per la moglie nonostante siano passati 60 anni di matrimonio. Un gran bell’esempio per i giovani d’oggi che si trovano in una realtà sociale in cui l’amore è diventato qualcosa di più fugace e instabile, non più quel concetto di eternità insieme ad una singola persona che ha ispirato poemi, romanzi e canti per secoli.