Manuel Bortuzzo, il padre Franco perde la testa: la durissima reazione mette in difficoltà il figlio

0
517

Franco Bortuzzo, papà dell’ex nuotatore e gieffino vip Manuel, se ne è stato zitto per mesi. Ora però la misura è colma e ha deciso di passare all’attacco.

Anche la pazienza di Franco Bortuzzo ha un limite. Il papà di Manuel ha cercato di resistere a oltranza agli insulti e ai veleni degli hater, ma ora, dopo mesi di silenziosa sopportazione, non intende più subire passivamente minacce e oltraggi vari. E ha deciso di denunciare tutto alle forze dell’ordine.

bortuzzo

L’amaro sfogo di Franco Bortuzzo

Con un lungo post pubblicato nelle scorse ore su Instagram Franco Bortuzzo ha fatto noto di essersi rivolto alla giustizia per una serie di attacchi personali ricevuti via social da quando Manuel ha troncato la relazione sentimentale con Lucrezia “Lulù” Selassiè. Senza citare esplicitamente la giovane influencer di origini etiopi, Bortuzzo senior ha parlato genericamente di “leoni e leonesse da tastiera”.

“Sono state raccolte molte notizie di reato tali da far denuncia – scrive il papà del giovane triestino -. Cari leoni e leonesse da tastiera, vigliacchi, non permettetevi di nominare mia moglie, che amo, la mia famiglia o i miei cani o qualsiasi cosa mi appartenga altrimenti aggiungerò al fascicolo aperto le vostre carognate. Sono stato in silenzio due mesi a sopportarvi, ora rendete conto ad altri e fatevi una ragione di vita e non entrate nella mia. Curatevi e non azzardatevi mai più a commentare con cose che istigano all’odio. E lasciate gruppi che lo fanno e che verranno perseguiti”.

E ancora: “Detto fatto. Dopo due mesi di silenzio e ora di finirla. Ricordo che tutte i profili che ho bloccato sono stati salvati e di materiale ce n’è a sufficienza per aprire un fascicolo. Continuerò a segnalare e aggiungere a denuncia. Fatevi una ragione di vita e lasciate la nostra in pace. Non vi ha detto il dottore di seguirmi ne giudicare ogni nostro avvenimento. Trovate la vostra serenità e smettete di nascondervi, fake che non siete altro. La mia famiglia non si tocca”.

A ben vedere, non è la prima volta che Franco Bortuzzo lamenta di essere bersaglio di insulti e di intimidazioni lanciati dal web. Ora però è stato superato ogni limite, per cui ha deciso di affidarsi alla giustizia, procedendo con denunce e querele. Con la speranza di ottenere così un po’ di pace e serenità per lui e per la sua famiglia. A partire da Manuel, che davvero se lo merita.