Mara Venier, dolorosa confessione: “Non sanno cosa c’è dietro il mio sorriso”

1
467

Dopo aver pubblicato il libro autobiografico ‘Mamma, ti ricordi di me?’, Mara Venier si lascia andare ad una dolorosa confessione.

Da qualche anno a questa parte la carriera di Mara Venier è nuovamente decollata. La conduttrice era stata allontanata dalla Rai ed aveva trovato rifugio in Mediaset come opinionista e giudice, anche grazie all’amicizia con Maria De Filippi. L’andamento non lusinghiero della Domenica In condotta dalle sorelle Parodi, però, ha spinto la dirigenza Rai a richiamarla al timone del programma domenicale.

Da quando è tornata, Domenica In è costantemente il programma domenicale più visto dagli italiani e anche quest’anno Mara ha fatto registrare ascolti da record. Motivo per cui la Rai le ha già proposto un rinnovo di contratto per la prossima stagione e lei, affezionata alla trasmissione, ha già accettato l’accordo: “Sono felice di continuare, me lo ha chiesto la rete”.

Leggi anche ->Gemma Galgani dura risposta a Tina Cipollari: insulti esagerati

Mara Venier: “Tanti non sanno cosa c’è dietro al mio sorriso”

Ma se dal punto di vista professionale tutto va bene e la vediamo in video sempre allegra e sorridente, in realtà gli ultimi anni sono stati molto complessi per la Venier. Cinque anni fa la conduttrice ha dovuto dire addio alla madre, una donna che è stata sempre centrale nella sua vita e a cui Mara era molto legata. Dopo quell’evento traumatico la Venier ha deciso di mettere per iscritto qualche riga in un libro che raccontasse la madre ed il loro rapporto. Testo finalmente ultimato e pubblicato con il titolo ‘Mamma, ti ricordi di me?’. Un lavoro che doveva essere terapeutico, ma che invece ha fatto riemergere tutto il dolore provato il giorno della tragica scomparsa.

Leggi anche ->Ilary Blasi, il regalo segreto di Francesco Totti per i suoi 40 anni

Il dolore era tale che più volte ha pensato di lasciar perdere, ma il marito l’ha incoraggiata e le ha detto di continuare per il suo bene. Speravano entrambi che potesse essere terapeutico e che l’avrebbe aiutata a guardare avanti, ma così non è stato: “Ci ho sperato, l’ho fatto per quello. Ma non è così. Nel ricordare le cose è riemerso tutto il dolore, intatto”. Ancora oggi non riesce a parlarne pubblicamente e ne spiega il motivo: “Io sono quella piena di vita che intrattiene, ma soffro come tutti. Tanti non sanno cosa c’è dietro al mio sorriso”.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here