Mara Venier, il commovente addio alla mamma nella città del cuore

0
391

Mara Venier ha finalmente chiuso il periodo più doloroso della sua vita riconciliandosi con la città che le ha dato i natali.

Siamo abituati a vedere Mara Venier sorridente, allegra, sempre pronta alla battuta e a dire ciò che pensa anche questo potrebbe sembrare ad altri sconveniente. Il pubblico la ama proprio perché si mostra senza filtri, perché si presta all’ironia, a scenette comiche e a commenti in alcuni casi fuori luogo. La conduttrice veneziana è un vero vulcano in eruzione e anche il marito, Nicola Carraro, la ama profondamente così com’è.

Mara Venier ritorna a VeneziaLa capacità di mostrarsi sempre forte è ancora più da stimare se si pensa che in questi anni Zia Mara ha vissuto il dolore più grande della sua vita. La madre, Elsa, era gravemente malata e già da tempo aveva perso la memoria e la capacità di riconoscerla. Dopo anni emotivamente intensi, la donna è deceduta e la Venier ha subito un pesante colpo. La madre è sempre stata il suo punto di riferimento, la colonna a cui poggiarsi quando era in difficoltà.

Per elaborare quel lutto la Venier ha messo per iscritto l’ultimo periodo di vita della madre, raccontando al contempo la sua giovinezza a Venezia proprio al fianco della donna. Un libro biografico carico di sentimento, attraverso il quale la conduttrice ha detto finalmente addio alla donna più importante della sua vita, riconciliandosi con la sua anima e lasciando indietro i sensi di colpa.

Mara Venier, il ritorno a Venezia, l’addio alla madre e il bacio a Shapiro

Durante tutto il processo di elaborazione del lutto, Mara Venier non è riuscita a fare ritorno nella sua Venezia. Rivedere i luoghi che hanno fatto da scenario alla sua giovinezza le avrebbe portato alla mente la madre e dunque il dolore si sarebbe fatto più intenso. Ad inizio anno, però, sfruttando l’occasione concessale dal sindaco della città lagunare di essere madrina del carnevale di Venezia, Mara ha vinto i suoi timori ed ha finalmente ricucito lo strappo con la città che le ha dato i natali.

La prima tappa è stata ovviamente il cimitero in cui è seppellita la madre. Mara si è fermata a pregare e a parlare con lei, le ha chiesto scusa se in questi anni non è mai andata a trovarla e dal giorno successivo ha sentito crescere in lei un sentimento di pace e di serenità. Il ritorno a  le ha permesso pure di prendere parte all’ultimo progetto di Shapiro, un videoclip in cui i due artisti si scambiano un bacio appassionato.

Si tratta chiaramente di finzione, anche se davvero ben fatta. Il cantante ha spiegato di aver scelto lei perché voleva mostrarsi con una donna della sua generazione che però al contempo avesse mantenuto il fascino. Inoltre con Mara c’è un gran bel rapporto e lavorare con lei è sempre un piacere. Insomma adesso che ha fatto pace con il passato Venezia è tornata ad essere una città ispiratrice, nella quale poter coltivare qualche progetto lavorativo e tornare quando sente nostalgia di casa.