Marino Bartoletti, chi era la moglie Carla morta in un terribile incidente domestico

0
11925

Carla Brunelli, chi era la moglie di Marino Bartoletti: la donna è morta vittima di un terribile incidente domestico nel 2016.

Si chiamava Carla Brunelli la moglie del giornalista sportivo Marino Bartoletti; la donna è morta all’età di 65 anni mentre faceva le pulizie in casa, vittima di un terribile incidente domestico avvenuto nel 2016. Carla è rimasta schiacciata da una porta di sicurezza elettrica scorrevole, che le è caduta addosso schiacciandola contro il muro fino a toglierle il respiro. Il primo ad accorgersi dell’incidente è stato ovviamente Marino, quando è rientrato a casa dal lavoro. Il giornalista ha immediatamente chiamato i soccorsi, ma purtroppo per Carla non c’è stato nulla da fare.

Carla Brunelli, l’incidente domestico che la uccise nel 2016

Carla ha lasciato Marino Bartoletti e le due figlie avute con lui. Tutto il mondo del giornalismo sportivo si è stretto in solidarietà della famiglia Bartoletti e di Marino, che nel necrologio dedicato alla moglie ha scritto con affetto: “Se ne è andata la nonna più meravigliosa del mondo”. Bartoletti è ancora oggi un volto noto nel mondo del giornalismo sportivo e dell’informazione televisiva: ha iniziato a lavorare come giornalista nel 1968, collaborando con il Resto del Carlino; nel 1984 ha ottenuto il successo televisivo, conducendo il programma marchiato Rai “Il Processo del Lunedì”, e lo stesso anno si è visto anche alla conduzione di “Domenica Sportiva”. 

Potrebbe interessarti leggere anche –> Barbara D’Urso ha un fidanzato: non immaginerete mai di chi si tratta

L’accaduto in casa Bartoletti è stato confermato dai Carabinieri di Bologna: Carla stava facendo le pulizie in casa quando ha azionato una pesantissima porta scorrevole che permetteva l’accesso su via Monte Donato, ed è rimasta schiacciata tra la porta e il muro. A trovare il corpo senza vita è stato il marito Marino, rientrato a casa all’ora di pranzo. L’uomo ha chiamato il 118, ma Carla non respirava più.