Michael Schumacher, la sorpresa commovente del figlio: coinvolta la Ferrari

0
4400

Il figlio i Michael Schumacher il prossimo anno farà parte dei piloti Ferrari nella stagione di Formula 1 2022.

SchumacherLa stagione 2021 di Formula 1 si è conclusa con un’altra delusione per i piloti Ferrari e i tanti tifosi della rossa di Maranello. Il mondiale è stato dominato da Mercedes e Red Bull, con le rosse che saltuariamente sono riuscite a strappare qualche podio. Delusione principalmente per le prestazioni di Charles Leclerc, il pilota monegasco che negli anni precedenti ha fatto sperare di avere per le mani un talento assoluto, in grado i competere per il mondiale.

Alla fine della stagione si è classificato sesto, dopo il nuovo compagno di scuderia Carlos Sainz Jr. I piloti, tuttavia, hanno colpe relative, visto che la monoposto di Maranello non è competitiva come le due che hanno battagliato per il mondiale. Quest’anno, tuttavia, ha dato anche qualche segnale positivo: la Mercedes non è imbattibile e il suo dominio è stato finalmente spezzato dalla Red Bull e da Max Verstappen.

Leggi anche ->Giancarlo Magalli, il dramma dopo la condanna: pubblico tv sconvolto

Michael Schumacher, il figlio Mick viene inserito tra i piloti di riserva della Ferrari

Per la prossima stagione la Ferrari rimane con lo stesso direttivo e lo stesso capo tecnico, Mattia Binotto. Anche la formazione di piloti rimane la stessa di quest’anno, con Leclerc e Sainz come guide principali. La novità riguarda l’inserimento di Mick Schumacher tra i piloti di riserva della rossa. Il figlio del sette volte campione del mondo ha concluso la prima stagione in Formula 1 a bordo della Haas, scuderia satellite della Ferrari, e l’anno prossimo continuerà a gareggiare con quella monoposto. In caso di emergenza, però, potrebbe salire a bordo dell’auto che ha reso immortale il padre.

Leggi anche ->Romina Carrisi, spunta la foto incredibile con Ylenia: “Non ne parlo mai…”

Un destino segnato quello del giovane Mick sin da quando era piccolo. Il ragazzo ha infatti iniziato nella Driver Accademy della Ferrari e ora è entrato a far parte della famiglia anche nel mondiale di Formula 1. Commentando la decisione, Binotto ha dichiarato: “Non dobbiamo dimenticare che è già un pilota Ferrari: fa parte della nostra Driver academy e, come ripetiamo, questa accademia esiste per identificare i futuri piloti Ferrari”.