Piacenza, drammatico incidente in autostrada: “E’ una strage”

0
214

È di cinque morti il bilancio di un gravissimo incidente stradale avvenuto oggi pomeriggio in provincia di Piacenza.  

Cinque persone sono morte in un tragico incidente stradale avvenuto oggi pomeriggio in provincia di Piacenza: un bilancio da strage. La disgrazia si è consumata lungo il tratto della bretella di collegamento tra le autostrade A1 e A21 nel comune di Fiorenzuola d’Arda: un furgone con a bordo cinque persone, non ancora identificate alla polizia, si è schiantato contro un tir che lo precedeva. I cinque sono purtroppo tutti morti sul colpo.

La dinamica del terribile incidente autostradale

Il tratto di autostrada in cui si è verificato l’incidente è stato completamente chiuso al traffico. Sul posto sono subito giunti i mezzi del 118 e Vigili del Fuoco di Fiorenzuola per le operazioni di rito. La dinamica esatta della tragedia è ora al vaglio della Polizia Stradale di Cremona.

Leggi anche –> Incidente al Mugello, Dupasquier in gravissime condizioni: cosa è successo

Cinque persone, come detto, hanno perso la vita a seguito del terribile schianto tra il Fiat Doblò sul quale viaggiavano e un camion. L’incidente è avvenuto poco dopo le 17.30 altezza di Polignano di San Pietro in Cerro, dove si sono portati rapidamente i soccorsi, con l’ambulanza della Pubblica Assistenza di Fiorenzuola e l’autoinfermieristica di Roveleto.

Leggi anche –> Incidente funivia, un’altra tragedia: morto un cameraman di Mediaset

Sul posto è atterrato anche l’elisoccorso, giunto da Parma. Purtroppo per gli occupanti del furgone Fiat – di cui non sono al momento note le generalità, ma si tratterebbe di tre italiani e due stranieri – non c’è stato nulla da fare: secondo una prima sommaria ricostruzione, il Doblò avrebbe tamponato il mezzo pesante in un tratto in cui il traffico era rallentato a causa di un altro incidente avvenuto in precedenza. Un impatto violentissimo, a seguito del quale il mezzo è andato completamente distrutto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here