Incidente funivia, un’altra tragedia: morto un cameraman di Mediaset

1
481

Un collaboratore Mediaset è morto a seguito di un malore mentre era impegnato sul luogo dell’incidente alla funivia di Stresa. 

Dopo la strage della funivia di domenica scorsa, oggi un’altra tragica notizia giunge sempre dal Mottarone: Nicola Pontoriero, operatore tv freelance che stava lavorando per le reti Mediaset proprio sul luogo del drammatico incidente, è morto per un malore mentre stava realizzando un reportage.

La maledizione della funivia del Mottarone

Secondo la prima ricostruzione fornita dall’Ansa, Nicola Pontoriero è stato colpito quest’oggi da un malore che non gli ha lasciato scampo. In un primo momento i soccorritori hanno pensato che fosse un tecnico avventuratosi sui sentieri che conducono alla cima della montagna. Poi si è scoperto che si trattava di un operatore televisivo. Inutili, purtroppo, i tentativi di rianimarlo da parte del 118, che alla fine non ha potuto far altro che constatarne il decesso.

Leggi anche –> Incidente funivia, il terribile sospetto di Paolo Mieli: “Attentato contro Israele?” 

Nicola Pontoriero era nato nel 1969 e risiedeva a Sesto San Giovanni (Milano). Da anni era attivo come operatore per il piccolo schermo e collaborava per un service esterno al gruppo Mediaset. Proprio per l’azienda berlusconiana nelle scorse ore si era recato sul luogo del dramma avvenuto domenica scorsa. Con molta probabilità la causa del decesso è imputabile a un arresto cardiaco, accusato proprio mentre stava percorrendo uno dei sentieri che conducono al luogo in cui si è consumata la tragedia della funivia.

Leggi anche –> Dramma Funivia Stresa-Mottarone: precipita una cabina, è una strage

Il soccorso alpino della regione Piemonte si è subito mobilitato per recuperare la salma della vittima, mentre gli inquirenti continuano ad indagare sulla drammatica vicenda della funivia Stresa-Mottarone, costata la vita a 14 persone. L’unico superstite è il piccolo Eitan, 5 anni, attualmente ricoverato al nosocomio di Torino in gravi condizioni.

 

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here