Piero Angela, la confessione inedita sul figlio Alberto: che sorpresa

2
830

Dal prossimo 14 luglio Piero Angela torna su Rai 1 con Superquark, il suo storico programma. E con l’occasione fa un bilancio della sua straordinaria vita. 

Superquark compie 40 anni esatti e Piero Angela celebra l’importante ricorrenza con una serie di nuove puntate del suo storico programma: alla bellezza di 92 anni il celebre divulgatore è ancora al timone. Ma il merito, dice, è anche di suo figlio Alberto.

ulisse alberto angela

Un importante anniversario per Piero Angela

“Io conservo ancora la stessa passione e lo stesso entusiasmo di allora” dice Piero Angela in un’intervista a DipiùTv. “Sono felice di essere ancora qui. Anche se a causa della pandemia questa è stata l’edizione più difficile di sempre da realizzare”. Superquark torna su Rai 1 a partire da mercoledì 14 luglio e “andremo in onda per sette puntate”, prosegue il grande giornalista e divulgatore scientifico, anticipando inoltre che per ovvie ragioni “parleremo molto del Covid”.

Leggi anche –> Piero Angela, una carriera straordinaria: il riconoscimento del Quirinale

Quanto a lui, Piero Angela dice di non aver vissuto con paura la pandemia, ma “sono stato attentissimo” perché “considerando la mia età sapevo di essere un soggetto a rischio” e “per me il Covid sarebbe potuto essere fatale. E così, praticamente, mi sono chiuso in casa, lavorando da lì. Solo dopo avere ultimato il vaccino ho cominciato a concedermi qualche piccola libertà in più”.

Leggi anche –> Alberto Angela, l’annuncio improvviso lascia gli spettatori senza fiato

Ovviamente in questa nuova edizione di Superquark non mancherà suo figlio Alberto: “Come sempre ci sarà, con i suoi servizi”, dice, anche se “ormai averlo con noi è diventato complicato, perché è sempre più pieno di impegni”. Di lui si dice “felice” perché “non era semplice mettersi in gioco facendo il mio stesso mestiere, sapeva che avrebbe avuto tutti gli occhi puntati addosso, che se non fosse stato più che bravo avrebbe rischiato di bruciarsi: ma per fortuna non è andata così”. “E io – conclude – da papà non potrei essere più orgoglioso e fiero di lui”.

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here