Ps5, scorte limitate fino al 2022: impossibile aumentare gli obiettivi di vendita

41
475

Brutte nuove per chi desidera acquistare una Ps5: l’aumento della produzione non sarà possibile almeno fino al 2022.

Mai prima d’ora Sony o le altre compagnie avevano fatto fatica a far fronte alle richieste degli appassionati. Da quando la next gen (che non è diventata current proprio per la mancanza di scorte) ha fatto il suo debutto sul mercato lo scorso novembre, infatti, i produttori di consolle non sono mai riusciti a produrre quantitativi sufficienti di unità che potessero soddisfare la domanda del mercato. Ps5 (ma anche in misura minore per numeri, Xbox Series X) vive un paradosso: da un lato è la consolle più richiesta e venduta più rapidamente della storia, dall’altro non riesce a soddisfare la domanda del mercato.

Per quante consolle Sony riesca a immettere nel mercato, infatti, il numero non è mai sufficiente a soddisfare l’enorme richiesta e questo fa sì che le nuove scorte si esauriscano nel giro di qualche minuto, se addirittura non servano semplicemente a sfoltire le enormi liste d’attesa. La compagnia nipponica ad inizio anno si è impegnata a trovare una soluzione per aumentare la produzione delle consolle, un impegno che le ha permesso di raggiungere i record di vendita delle precedenti ammiraglie ma che non ha risolto la carenza di scorte.

Leggi anche ->Fortnite su Apple: il grande ritorno del videogioco tanto amato

Ps5, scorte limitate per tutto l’anno: impossibile aumentare la produzione

Del problema si è parlato a lungo in questi mesi e si è scoperto che la causa principale è la mancanza di semiconduttori. Una mancanza che sta affliggendo tutto il settore tecnologico, ma che nel caso delle console è più pressante poiché tale mancanza impedisce di allargare la base installata e di vendere non solo gli hardware, ma anche i software ad essi collegati (videogiochi, servizi e periferiche). Sony pare le abbia provate tutte per consentire a tutti gli appassionati di accaparrarsi un’unità della Ps5, ma pare che non ci sia modo di farlo, almeno entro il 2021.

Secondo quanto riportato da un insider, in una riunione privata di Sony con un gruppo di analisti, Il Chief Financial Officer della compagnia nipponica Hiroki Totoki ha spiegato: “Non credo che nel corso dell’anno la domanda diminuirà e, anche se l’anno prossimo garantiremo più unità, aumentando la produzione di PlayStation 5, le nostre scorte non riusciranno a starle dietro”. Le affermazioni dell’insider sono state verificate da Bloomberg e sembra che siano affidabili.

Insomma Ps5 rimarrà una chimera per molti ancora a lungo e non è nemmeno detto che nel 2022 la situazioni cambi in maniera sostanziale. Tanto che in questi giorni si sono diffusi rumor di un possibile restyling della consolle per permetterne una maggiore produzione proprio a partire dal 2022. Se il problema si dovesse protrarre, dunque, la compagnia è disposta ad abbandonare la linea scelta per la nuova consolle in anticipo. I tempi di progettazione però sono lunghi, visto che si dovrebbe modificare l’hardware senza sacrificare nulla delle caratteristiche di quello originale.

41 COMMENTS

  1. 603964 850283Spot on with this write-up, I really assume this internet site needs significantly much more consideration. Ill probably be once a lot more to read far a lot more, thanks for that info. 870123

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here