Reazione a catena, le concorrenti spiazzate da Marco Liorni: “Lo fate mai?”

0
121

Ha il sapore amaro della beffa la conclusione dell’ultima puntata di Reazione a catena per le Tre e un Quarto: ecco cos’è successo. 

Il tempismo non ha decisamente giocato a favore delle Tre e un Quarto a Reazione a catena oggi, lunedì 19 settembre 2022. E il risultato è stato un finale di puntata decisamente amaro: al gioco dell’ultima catena hanno visto ridursi a poche centinaia di euro il montepremi in palio e, soprattutto, pur avendo intuito quella che sarebbe stata la risposta vincente, ne hanno purtroppo data un’altra.

marco liorni

Un’altra puntata col batticuore a Reazione a catena 

“A briscola ci giocate mai?” è stata la domanda a bruciapelo del padrone di casa, Marco Liorni. Al che: “Carico…” hanno risposto in coro, rendendosi immediatamente conto di aver perso, dato che la risposta fornita ufficialmente non è stata quella, bensì ‘CADUTO’. I tre indizi di partenza, ‘CONTRO’ e ‘TRE’, a ben vedere non aiutavano poi così tanto, ma resta il dispiacere.

Le concorrenti del gioco che rinfresca la mente e aguzza l’ingegno, campionesse in carica ormai da tante puntate, hanno dunque fornito ‘CADUTO’ come risposta, perdendo così la possibilità di portare a casa il gruzzolo in palio che, come già accennato, non era comunque alto: a causa dei vari errori commessi strada facendo, si è ridotto infatti a meno di 1.000 € (922 € per la precisione).

A parte la delusione per la mancata vittoria, all’inizio della trasmissione le tre ragazze provenienti da Varese hanno raccontato a Marco Liorni un interessante retroscena: “Tra noi, più che Tre e un Quarto, si chiamiamo le ‘Accollative’, che è un termine palermitano che significa ‘ragazze semplici, alla mano’. Ci è stato dato in Sicilia durante una vacanza”. L’appellativo sembra decisamente adatto.

A sfidare le campionesse di Reazione a catena nella puntata andata in onda quest’oggi sono stati gli Amichini, i quali al momento dell’intesa vincente, totalizzando meno punti delle veterane, non sono riusciti a strappare loro l’ambito titolo. “Ci chiamavamo così tra noi da bambini” ha raccontato, dal canto suo, il caposquadra a Marco Liorni a proposito del nome scelto dai giocatori. Appuntamento alla prossima sfida.