Reazione a catena, la prima puntata finisce in lacrime: Marco Liorni sconvolto

0
256

Grandi emozioni nel corso del primo appuntamento con Reazione a catena: il pubblico ha tenuto il fiato sospeso fino all’ultimo, poi la sorpresa inaspettata. 

Con il caldo che in questi giorni assedia l’Italia, un gioco capace di rifrescare almeno la mente è proprio quel che ci voleva. E se il buongiorno si vede dal mattino, la nuova edizione di Reazione a catena sarà una piacevolissima oasi nel deserto dei palinsesti estivi…

marco liorni

Buona la prima di Reazione a catena 

Quest’oggi, lunedì 6 giugno, è andata in onda la prima puntata di Reazione a catena 2022, con Marco Liorni al timone. L’appuntamento odierno ha visto i Tre Nipotini aggiudicarsi il titolo di campioni: si tratta di Andrea, Vanessa e Michele, arrivati allo step finale del gioco con un bottino di circa 120.000 euro, cifra che poi hanno scelto di dimezzare per acquistare il terzo elemento. Alla fine il trio ha quindi giocato per 59.500 euro, una somma comunque di tutto rispetto. E, partendo da “IMPRESSIONE” e “PUZZA” con ‘SE_____E’ come base della parola misteriosa, hanno dato come risposta “SENTORE”: il conduttore Marco Liorni ha esitato per qualche istante, quasi incredulo di fronte a tanta bravura, prima di annunciare che avevano indovinato!

A quel punto Michele, Vanessa e Andrea sono letteralmente saltati giù dai loro sgabelli, facendo i salti di gioia: evidentemente neppure loro si aspettavano di andare a segno al primo colpo. “Bravi ragazzi! Grandi! Bravissimi” ha poi detto loro Marco Liorni, complimentandosi con i valorosi concorrenti tra gli applausi finali. Tanta è stata l’emozione che Vanessa non è riuscita a trattenere le lacrime.

I tre concorrenti hanno ottenuto il titolo di campioni di Reazione a catena dopo aver battuto, nella seguitissima sfida dell’intesa vincente, i loro rivali – ovvero i Mascalzoni – con un solo punto di vantaggio: il gioco si è infatti concluso 10 a 9 per i campioni. E sempre nel corso della puntata i Tre Nipotini hanno rivelato a Marco Liorni e ai telespettatori il motivo per cui hanno scelto di chiamare così la loro squadra: l’intento era semplicemente quello di omaggiare i loro nonni.

Oltre al divertimento e alla soddisfazione di una partita ben giocata, la cosa forse più bella della puntata d’esordio di Reazione a catena è stata forse lo studio Rai di Napoli finalmente di nuovo gremito di spettatori, come non succedeva dal 2019, prima cioè dello scoppio della pandemia di Covid. E questo è stato solo l’inizio…