Rita Dalla Chiesa, la verità sulla morte della cognata: “Violenta e forte”

0
1408

Nei giorni scorsi Rita Dalla Chiesa è stata colpita da un grave lutto: la perdita della cognata Emilia Castelli. Ecco il suo commosso ricordo.    

Rita Dalla Chiesa è stata tra i protagonisti della puntata di oggi, lunedì 31 maggio, di Oggi è un altro giorno. La giornalista e conduttrice nei giorni scorsi è stata colpita da un grave lutto: la perdita della cognata Emilia Castelli, moglie del fratello Nando. E nel salotto di Serena Bortone ha raccontato questa triste vicenda facendo una confessione molto toccante.

Rita dalla chiesa

La dolorosa confessione di Rita Dalla Chiesa

Parlando della terribile malattia che ha aggredito sua cognata, Rita Dalla Chiesa ha tenuto a sottolineare la grande lezione di umanità e dignità che le è stata impartita. “Quando il tumore si era esteso alle ossa  ha raccontato – è stata una cosa molto violenta e forte, ma lei ha combattuto sempre con un sorriso stupendo, con i nipotini… Mi ha fatto riflettere molto questa cosa sulla dignità che ogni essere umano deve avere fino alla fine”.

Leggi anche –> Rita Dalla Chiesa, dopo il dolore la speranza: “Almeno l’amore resta”

Rita Dalla Chiesa da Serena Bortone ha voluto inoltre ricordare l’amore che ha unito la cognata Emilia e suo fratello per più di 50 anni. I due si erano conosciuti quando lei aveva solo 14 anni. “Storia d’amore bellissima durata 50 anni con una persona conosciuta a 14 anni che condivide con te tutta la vita, le tue battaglie e le tue idee. Sbagliano quando dicono che lei stava dietro di lui… non lo era, era a fianco, erano innamoratissimi”.

Leggi anche –> Rita Dalla Chiesa travolta dal dolore: “Era una sorella per me”

Infine Rita Dalla Chiesa ha ammesso che in quest’ultimo periodo spesso è stata a Milano non solo per andare a trovare la cognata nella fase più acuta della sua malattia, ma anche per stare vicino al fratello Nando e ai nipoti. “Ho visto amarsi così solo i miei genitori e Nando ed Emilia mentre io in amore ho fatto dei casini”, ha concluso.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here