Rita Dalla Chiesa travolta dal dolore: “Era una sorella per me”

2
927

Rita Dalla Chiesa sta elaborando in questi giorni il lutto per la scomparsa dell’adorata cognata, una sorella aggiunta che le è stata accanto tutta la vita.

Nelle scorse ore si è spenta dopo una estenuante lotta con una dannata malattia Emilia, la cognata di Rita Dalla Chiesa. A rendere pubblico il triste evento è stata la stessa giornalista con un lungo e toccante post pubblicato sulla propria pagina Instagram. Per ricordarla, Rita ha scelto una foto in spiaggia di due anni fa, uno scatto che la ritrae abbracciata al marito (il fratello della conduttrice) mentre guarda il mare e l’orizzonte in cui la linea di demarcazione tra il cielo e l’acqua si confonde.

Un’immagine scelta appositamente dalla giornalista, poiché in quel abbraccio ci vede la storia d’amore e la storia di una vita della cognata: “Eravamo in vacanza a Sellia Marina, due anni fa. Li ho sorpresi al tramonto, di spalle, abbracciati, mentre guardavano il mare. Loro, Nando e Emilia, il ‘professore’ e ‘la Biondina’, hanno vissuto una storia di amore vero lunga 51 anni. Sempre abbracciati… Sempre complici”.

Leggi anche ->Michelle Hunziker, la fuga dopo le brutte parole di Eros Ramazzotti

Rita Dalla Chiesa, il ricordo doloroso della cognata Emilia

Nella cognata e nel fratello, Rita Dalla Chiesa vedeva l’emblema dell’amore, di come una coppia innamorata affronta la vita e si sostiene reciprocamente nei momenti belli e nei momenti difficili cui l’esistenza ci mette di fronte: “Due persone intrecciate d’amore”. Dopo averli raccontati come coppia, la giornalista si sofferma a specificare ciò che la cognata ha rappresentato per lei e la sua famiglia: “Non era solo mia cognata, Emu’. Era la quarta figlia di mio padre e mia madre, che l’hanno adorata”.

Leggi anche ->Uomini e Donne, Gemma Galgani crolla in diretta: mai vista così

Rita spiega poi come se n’è andata: “Stamattina, dopo una malattia divorante, feroce, Emilia ha dovuto lasciare quell’abbraccio che è’ stato la sua casa per tutta la vita. Ed è andata verso il mare da sola“. Un inciso che le serve per raccontare l’ultimo lascito che la donna ha lasciato loro: “A noi ha lasciato la grande eredità di avere lottato per ogni suo respiro. E lei e’ arrivata, finalmente, in fondo all’orizzonte che guardava con il suo Prof quella sera di due anni fa. Grazie, Emu’, per tutto quello che ci hai regalato”.

 

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here